Alexis on line

dal sito Repubblica.tv

Sinistra unita e pronta a governare senza compromessi. Sono le parole d’ordine di Alexis Tsipras, il leader greco candidato alla presidenza della Commissione Ue per il partito della Sinistra europea. In Italia è sostenuto da L’altra Europa (lista Tsipras, nata dalla società civile e animata da diversi intellettuali e giornalisti, alcuni dei quali candidati: Barbara Spinelli, Curzio Maltese, Valeria Parrella, Moni Ovadia, Loredana Lipperini, Ermanno Rea, Lorella Zanardo, Giuliana Sgrena), e da altre formazioni come Azione civile, Sel, Rifondazione comunista, Partito Pirata. Tsipras ha partecipato al videoforum di Repubblica Tv condotto da Laura Pertici in collegamento dalla redazione di Milano

QUI il link al video integrale

213 comments

      1. katz! megaordine di stoffa rossa dalla cina…
        ‘made in italy’ avanzavano giustappena un paio di brandelli dall’ ’89.

  1. tornando al #staiserenoenrico
    ma poteva il Pd e anche l’Europa permettersi di andare alle elezioni europee con in sella Enrico Letta? ad occhio la catastrofe per il Pd era dietro la porta con problemi più grossi anche per l’Europa stessa, la staffetta ha sempre più senso in una data ottica

    1. Guidare? Pedala! Se vinciamo noi, tutti in bici!
      E con il tuo Ferrarino ci puoi fare una fioriera per il giardino.

  2. la questione dell’incidente d’auto di grillo è per me insensata per tre motivi:

    1) troppo delicata la questione. di fatto è stato condannato, ma siamo sempre tutti esposti a una disgrazia del genere. la misurazione della colpa è a volte necessaria (anche per risarcire i familiari), troppo spesso ingiusta. proprio perché odio il grillismo non posso tollerare di speculare su una disgrazia del genere. queste cose le lascio al testa di cazzo genovese.

    2) non c’è bisogno di questo per criticare grillo. come tutti i politici va discusso e criticato per il valore politico di quel che fa, non per fattori esterni.

    3) per me – a differenza del testa di glande di genova – chi paga una colpa è un cittadino come tutti gli altri. ricomincia daccapo. a prescindere.

  3. Non ho piano b. È una roulette russa.
    La speranza è che il “sistema” di fronte alla possibilita di perdere tutto per colpa del m5s, si dia una regolata. Io non voglio dei santi che mi governano, in tutto il mondo rubano e favoriscono gli amici degli amici, ma in maniera meno spudorata, tirando avanti tuttavia uno straccio di programma che ha come fine un miglioramento del paese. Mi basterebbe che si adeguassero.
    Se preferiscono rischiare di sparire cedendo al m5s l’onere del governo, vedremo. Chi preferisce estinguersi pur di non darsi una regolata nel malaffare non è uno che si fa rimpiangere molto. Per me.

    1. Farà delle alleanze in europa il m5s ? questo è il problema vero. Senza l’aiuto degli altri paesi mediterranei l’italia conta poco…..se necessario verrà lasciata marcire.
      Certo dobbiamo assolutamente cambiare, ma è necessaria una strategia da portare avanti in europa, solo urlare non serve….

        1. ho semplificato…..ma quello che voglio dire (sempre imho) che le questioni sono molto più complesse di quelle che sembrano….e grillo purtroppo non mi sembra la scelta giusta. Purtroppo non conviene a noi uscire dall’europa, perchè tutti i finanziamenti i possibili aiuti possono arrivare solo da li.

          1. Secondo il tuo ragionamento gli scioperi non avrebbero mai portato a niente. È sempre una negoziazione di interessi. Se stai sempre in ginocchio con le braghe calate diventa difficile negoziare.

            1. scusami dalla fretta ho usato il temine sbagliato. Ma credo tu abbia capito il senso di quello che volevo dire…. poi ha aggiunto un tassello anche heiner.

      1. L’interesse sarebbe dei paesi mediterranei in genere. La “strategia” no allenze vale in italia, non avrebbe senso in europa.
        Questo è quello che ho capito dai discorsi. Ma vale per me, non è certamente “un fatto”.

        1. Non è tanto su questo che possono incidere . Perchè non esprimono un presidente e sono in minoranza.
          In Europa non conterebbero comunque nulla, imho.
          Però se il m5s fa un buon risultato il governo cade domani mattina . Perchè Fassina e compagni non aspettano altro.
          Poi arrivano loro.

            1. D’Alema, Fioroni , Finocchiaro, Fassina, ecc…

              Di sicuro avremo una coalizione di emergenza.FI – PD che servirà a salvare il paese .
              Solo che in questa coalizione il partito di Berlusconi peserà per più del 50% in questa coalizione.
              Perchè il PD prende meno voti di adesso e molto meno parlamentari di adesso.
              Tra Fassina e Brunetta, c’è un ottimo rapporto. Sarà l’ennesimo governo di salvataggio del paese .

              Oppure governa Grillo col 51% . Una delle due.

                  1. Scusami ma tu che fai , vai all’estero?
                    Se il governo d’emergenza metterà delle manovre correttive toccheranno anche te, o no?

                    1. Dopo di che, dopo tutti questi bei discorsi abbiamo ragione entrambi ma gli effetti li paghiamo solo noi.

                      Perchè i parlamentari 5 stelle continueranno a prendere i loro 10 mila euro inneggiando a rivoluzioni future.

      2. Non interessa nulla. Quello che interessa è la lupara bianca per Renzi .
        Grillo ha detto che questo è un voto politico.
        Il m5s deve superare il PD semplicemente per far cadere questo governo andando al voto subito con il consultellum
        Situazione ideale per il movimento e per Berlusconi.
        A questo mira il voto. E Grillo l’ha detto ieri da Vespa.

        Bene, e poi ? Poi non si alleano con nessuno.

        1. si parlava di europee e azioni in ambito europeo
          perché capisci sempre quello che ti pare ?
          a livello nazionale è sicuro che, chiunque vincerà, cercherà di far valere il voto anche in chiave nazionale, ma stavamo parlando d’altro
          la lupara bianca (in metafora) è quella che è stata usata con monti bersani e letta, non da grillo.

  4. Ma invece di entrare nell’effimero mondo del non contare un cazzo votando Tsipras, che secondo me non arriva nemmeno al 4%… perchè non astenersi? evitate, benzina e giramento di coglioni di vedere i rappresentanti di forza italia, e per quanto mi rigarda pure quelli del PD…

    1. Un non voto è un voto di conservazione dell’attuale. Se credete nell’attuale votatelo apertamente è piu dignitoso

    2. Ma invece di votare parlamentari che non conteranno un cazzo perchè non esprimono nemmeno un presidente perchè non astenersi?

      Vedo che sei molto rispettoso del voto 🙂

      1. Io voto e so chi votare, il mio voleva essere un solletichio.
        Dire di essere rappresentati da Tsipras mi sa di “non scegliere”. Lo dico perchè credo si sappia dove finirà quel voto, e si sia anche consapevoli che non servirà a nulla, quindi mi pare meglio fottersene, che fare i candidi e dire che almeno non ho votato questo o quell’altro.
        Il non voto mi sembra molto piu’ dignitoso del fingersi rappresentati da una minoranzza intellettuale che nemmeno ha il coraggio di metterci la faccia e la forza di convincere qualcuno di importante che ce la metta.
        Ma è solo una mia opinione… va da se che se qualcuno crede davvero nell’europa di Tsipras e rimane convinto che il suo programma, seppur rappresentato da una minoranza esigua, possa contare a livello Europeo fa bene a votarlo.
        Ultimamente discutendo con amici (ma anche no) di politica vedo che uno si ferma alle dichiarazioni di questo o quell’esponente durante la campagna elettorale, ma poi non guarda i fatti, le leggi proposte, i curriculum dei rappresentanti. Mi pare che qui Tsipras si prenda il voto dell’autoprocalamatosi intellettuale che si ferma all’elegante, pacato, e arzigogolato discorso della campagna elettorale, ma poi non veda che quel programma è irrealizzabile. Ripeto, mia personalissima opinione, e se non vi ritrovate nella mia descrizione tranquilli, son felice che votiate tsipras…

        1. I curriculum delle veline di Grillo dici? Alcune hanno fatto calendari.

          A me pare che siano loro a non mettere la faccia e a andare in televisione a piegare i programmi

                    1. Appunto. vuol dire che non mi è sfuggito.

                      Consigliavi il non voto (=astensione) o di non votare Tsipras.

                      Cosa dunque in alternativa?

  5. Sundance
    Mi sono fatto l’idea, forse sbagliata, che l’elettorato di Grillo in effetti sia molto volubile. È formato da chi come te lo vota per distruggere tutto ( avendone individuato il vuoto programmatico) e chi invece è convinto che votando M5S migliorerà la propria vita o quella dei propri cari ( non avendone individuati i pericoli immediati sull’economia reale). Sono due gruppi elettorali in perfetta antitesi tra loro, se non per il solo disprezzo verso tutte le attuali istituzioni. Ovviamente sono due categorie che vogliono subito un risultato e per questo volubili ( lo si è visto bene nelle ultime regionali, dove il consenso del M5S è presto crollato).
    La mia domanda è, visto che per tua ammissione tu rientri nella prima categoria, cosa ti dá tranquillità.
    Mi spiego, io ho fatto la tua stessa analisi politica ma poi ho deciso prima di provare Renzi e dopo, in caso di fallimento, Grillo. Evidentemente tu, puntando subito su Grillo, hai un piano B “di fuga” dall’Italia migliore del mio. Hai la certezza che la immediata catastrofe economica, conseguente ad una vittoria del M5S, non toccherá minimamente le tue tasche e quelle dei tuoi famigliari. Capirai se sono curioso di conoscerlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...