#Stop TTIP: Report ne parla stasera

segnalato da barbarasiberiana

STOP TTIP REPORT RAI TRE – DOMENICA 19 OTTOBRE UNA PUNTATA DA NON PERDERE SUI TRATTATI COMMERICALI INTERNAZIONALI

Domenica 19 ottobre alle 21.40 sintonizzatevi su Rai 3 non perderti la puntata di Report dedicata al TTIP, cioè al Trattato Transatlantico tra Unione Europea e Stati Uniti.

Se non puoi vederlo in TV ricorda che puoi vedere la puntata in diretta streaming sul tuo pc, sul tuo tablet o sul tuo smartphone e puoi sempre rivedere la puntata anche in seguito, sul sito di Report.

E’ importantissimo.

Ci sono mille ragioni per le quali tutti dobbiamo sapere cosa è questo TTIP, quali conseguenze potrà avere nei prossimi anni sulla vita delle persone e delle comunità.

Non c’è nulla che non sarà investito dal TTIP, e da quel che sta emergendo grazie al lavoro di fonti indipendenti, gli unici ad avvantaggiarsene saranno i colossi economici e finanziari multinazionali.

Ci saranno effetti molto pesanti su cibo, salute, trasporti, diritto allo studio, lavoro, diritti, tutela del patrimonio ambientale.

Di tutto questo non se ne parla.

La Commissione Europea, l’amministrazione Obama, gli emissari dei governi europei e soprattutto i lobbisti delle multinazionali stanno lavorando da tempo a porte chiuse, senza rendere pubblici gli atti dei loro incontri.

I Parlamenti nazionali ed europeo sono letteralmente scavalcati ed esautorati.

Le popolazioni sono tenute completamente all’oscuro e disinformate con promesse ingannevoli.

E’ importante che tutti sappiano.

Avvisa i tuoi amici e i tuoi parenti.

Spargi la voce, passa parola.

Su facebook

E intanto che aspettiamo Report…

93 comments

  1. OT (in parte)

    “Dopo l’incidente [di Fukushima] il Giappone ha chiuso tutte le sue 48 centrali nucleari per controlli di sicurezza. Ma il governo sta ora programmando di riaprirne il maggior numero possibile, pur ammettendo che più del 60 per cento della popolazione è contraria all’energia nucleare.
    Due reattori a Sendai, nel Giappone meridionale, hanno ricevuto il mese scorso semaforo verde dall’autorità per la sicurezza nucleare per ripartire anche se dovranno superare altri ostacoli prima di poter essere effettivamente accesi. Sono pendenti più di venti altre richieste di riavvio di reattori.

    http://www.heraldscotland.com/news/world-news/fukushima-legacy-25000-who-cannot-go-home-again.25565035

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...