Coccola un tedesco

di Lame

Dopo attenta lettura delle acute (ahahahah) considerazioni del blog sui tedeschi mi sovviene una vecchia gag di Piermaria Romani (Cuore) che aveva lanciato la “campagna degli abbracci” per diffondere la tenerezza nel mondo.
Sono Duri Questi Tedeschi. E, credo, sono spaventati.
Al mondo che cambia hanno reagito cominciando ad accumulare riserve perché temono i tempi grami.
Non hanno la nostra leggerezza che ci dice, da secoli, che “del doman non v’è certezza”. Non possono confidare come noi nella “creatività” che – per esperienza storica – a noi dice che in qualche modo la sfangheremo anche stavolta (grave errore?).
Devono tener tutto sotto controllo altrimenti gli viene l’ansia. E quando gli viene l’ansia non capiscono più niente, cominciano a recitarsi il mantra “il mondo sta crollando, dobbiamo tener duro”.
E allora è necessario cambiare strategia, dobbiamo alleviare la loro ansia.
Basta con le accuse che sono cattivi e inumani ed egoisti e che sbagliano.
Coccoliamoli. Un abbraccio caldo, come se fossero dei cuccioli spaventati, fa più di tante parole per lenire la paura. E senza paura i tedeschi possono ragionare meglio.
Qui la pagina per mandare un abbraccio virtuale ad Angela Merkel : http://www.bundeskanzlerin.de/Webs/BKin/EN/Service/Contact/contact_node.html;jsessionid=72342D12C8E46746FDD99C0078DA912D.s4t2

Annunci

29 comments

  1. renzi dice che un ragazzino oggi col telefonino può fare tutto ciò che faceva bill clinton da presidente degli usa.
    ho controllato il mio. mmmm…..tutto tutto proprio no…….

    1. dato che tra i maggiorenni c’è un 40% di astensionismo, sta cercando i voti dei minorenni… poi farà un decreto legge per abbassare la maggior età a 12 anni… purché iscritti a Twitter.

      1. Siccome sono antico, ma non ancora preistorico, mi permetto di rammentare la canzone che da fanciullino innocente cantavo con fervore con i miei coetanei nel mio breve passaggio nella Gioventù Italiana di Azione Cattolica GIAC.

        Santo Padre che da Roma
        ci sei meta luce e guida,
        in ciascun di noi confida,
        su noi tutti puoi contar.

        Siamo arditi
        della fede,
        siamo araldi
        della croce,
        a un tuo cenno
        a una tua voce
        un esercito
        ha l’altar!

        Sto aspettando che le gerarchie ecclesiastiche facciano fuori l’attuale papa comunista e ritornino alle loro più elevate tradizioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...