4 temi, #8SI: i referendum possibili

di Barbara G.

Visto che qualcuno ha sollevato la questione referendum promossi da Possibile, ho preso un po’ di informazioni per vedere dove e come si può contribuire con la raccolta firme. Ma prima di tutto…

I quesiti

Li trovate qui, con testo integrale e spiegazione/approfondimento, ma per semplicità ve li elenco:

  1. Eliminazione dei capilista bloccati e delle candidature plurime
  2. Eliminazione della legge elettorale proporzionale con premio di maggioranza, capilista bloccati e candidature plurime
  3. Riconversione ecologica dell’economia: eliminazione delle trivellazioni in mare
  4. Riconversione ecologica dell’economia: eliminazione del carattere strategico delle trivellazioni
  5. Riconversione ecologica dell’economia: dalle grandi alle piccole opere
  6. Tutela del lavoratore: esclusione dal demansionamento
  7. Tutela del lavoratore dai licenziamenti illegittimi
  8. Tutela della conoscenza e dell’apprendimento: eliminazione del potere di chiamata del preside-manager

Dove e quando firmare

L’ultimo giorno utile per firmare è il 26/09, perché il 30/09 deve essere consegnato tutto in Cassazione. Se si firma almeno con qualche giorno di anticipo è meglio…

Il dove è un problema, perché banchetti e siti istituzionali sono distribuiti in modo molto disomogeneo sul territorio nazionale. La mappa, come già segnalato, la potete trovare QUI.

Come dare una mano

Si può promuovere la raccolta firme presso il proprio Comune, o organizzarsi per allestire un banchetto (questa opzione è un po’ più complicata). Come fare, ovviamente dopo aver scaricato i moduli con i quesiti? Le spiegazioni le trovate in questo fascicolo, riporto una sintesi con qualche spiegazione aggiuntiva.

  • I moduli vanno vidimati, generalmente presso la Segreteria Comunale. Vanno consegnati unitamente alla richiesta (modulo qui, è la lettera di “accompagnamento validazione moduli”, però attenzione all’oggetto, forse c’è scritto “deposito moduli vidimati”) e alla lettera di accompagnamento (metterei questo pieghevole esplicativo). Bisogna indicare un referente locale (potete essere voi, anche se non avete aderito a Possibile) e uno “di zona”. Sulla documentazione sono indicati i nomi di Alessio Ruta (3441298628) e Marco Guglielmo (3442397061), come indirizzo va usato referendum@possibile.com. Io ho parlato con Alessio (che poi è quello che risponde alle mail) ed è stato gentilissimo, magari meglio far presente che in un data zona si farà riferimento a uno piuttosto che all’altro.
  • Va fatta richiesta per lasciare i moduli per le firme presso il comune (modulo qui, è la lettera di “accompagnamento deposito moduli comuni”), unitamente a lettera di accompagnamento (vedi punto precedente). Lasciando i moduli all’anagrafe o altro, dovrebbero occuparsi loro della certificazione di tutte le firme, non ovviamente dell’invio dei moduli al nazionale…
  • Volendo allestire un banchetto, oltre alla richiesta di occupazione di suolo pubblico (non necessaria se si gira ad esempio al mercato) bisogna tenere presente che si possono raccogliere le firme solo in presenza di un autenticatore, la legge stabilisce chi può farlo (es consigliere comunale, ma anche funzionario del comune, etc.). La qualifica dell’autenticatore definisce l’area entro cui può operare. In certi casi può avere necessità di autorizzazione per farlo, quindi prima di pensare di allestire un banchetto pensate a chi potete chiedere di presenziare. Nel fascicolo è spiegato tutto, e nella modulistica c’è anche la lettera di richiesta autorizzazione. Chi allestisce il banchetto dovrà poi occuparsi anche di procedere alla certificazione: in sostanza ad ogni firma si deve abbinare il corrispondente certificato elettorale, la procedura può essere singola o collettiva, nel caso fatevi spiegare bene come funziona per evitare di arrivare con l’acqua alla gola, soprattutto nel caso di firme di residenti in altro comune.
  • I moduli certificati vanno poi inviati alla sede di coordinamento nazionale.

Piccolo spazio pubblicità

Prima di tutto è il caso di segnalare dove-come-quando si può firmare al coordinamento nazionale, anche ai fini dell’inserimento nella mappa di cui sopra. Lo si può fare per mail, ma meglio compilando il form che c’è QUI.

Ovviamente sul sito potete trovare anche materiale pubblicitario vario, dai volantini alle testatine per facebook.

Annunci

35 comments

    1. Il 20 agosto la grecia ha rimborsato il debito alle bce.
      Queste elezioni sono concordate con i vertice europei, Tsipras da quello che sembra si ripresenterà alle prossime elezioni per poi portare avanti il memorandum imposto dall’Europa.
      Syriza si dividerà e l’ala sinistra del partito passerà all’opposizione. Bruxelles crede nella vittoria di Tsipras e altri alleati morbidi.
      Sigh.

  1. PAROLA DI IPOCRITA COLLUSO

    Matteo Orfini, presidente PD, a propostio del funerale mafioso del capoclan dei Casamonica, a Roma: “Mai più. Roma non può essere sfregiata da chi la vorrebbe far diventare un set del Padrino”.
    Quella cloaca massima della nostra capitale non può esser sfregiata da nulla, ‘è lei uno sfregio all’Italia e alla Europa..

    1. A proprosito di ipocriti, visto che i vescovi ultimamente sparano a destra e a manca si facessero un tantino di esame di coscienza (avendone)visto a chi cazzo hanno permesso di entrare in chiesa (glissando sulla gigantografia del mafioso vestito da papa ed altre piacevolezze del genere)

      La stessa parrocchia aveva rifiutato i funerali alla buonanima di Welby.

      (ma di che mi meraviglio, non avevano sepolto uno della banda della magliana in pompa magna in non so quale chiesa di Roma?)
      I

  2. Visto che costa poco più di quanto rende credo che firmerò.
    Come dire: considerato che la roulette è truccata puntiamo moneta fuori corso.

    A dire il vero ci sarebbe una controindicazione: se la raccolta di firme avesse successo (per numero di autografi) gli organizzatori potrebbero montarsi la testa e credere di aver fatto la rivoluzione.

      1. Dipende da quanti saremo a firmare. Quando si presenta una rara occasione di opposizione concreta tutti a cercare scuse e modi di distinguersi.

        1. Il problema è che se lanci una raccolta firme senza avere una rete di supporto vai poco lontano.
          Sovrapponi mappa gruppi Possibile e comuni dove puoi firmare. …e vedi. ..
          A Milano ad esempio non mi pare ci sia molto. ..solo alcuni comuni dell’hinterland.

              1. In effetti hai ragione copertura abbastanza scarsa….mah
                il progetto di referendum sul fiscal compact che ahime’ non ha raggiunto il quorum aveva anche l’appoggio della cgil e potevi firmare dal sindacato.

    1. piano con gli “insulti” 😀
      diciamo che molti di noi lo hanno sostenuto alle primarie.
      nel “gruppo” (utenti e redazione) qualcuno ha aderito a Possibile, qualcuno ci sta pensando, alla maggioranza non frega una cippa.
      Però, civati o meno, il discorso referendum era sentito da un po’ di persone. Credo che i temi vadano al di là dell’adesione o meno ad un movimento politico…

        1. ho sbagliato video, anche se pure quello sopra non è male.
          ma la suddivisione tra gli ex civatiani non può non fare pensare a quest’altro…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...