Detto sinceramente…

Annunci

36 comments

  1. Dalla cartina risulta chiaro a chi gioverà il muro ungherese. La UE è quella che ha finanziato il muro di filo spinato che circondano le enclave spagnole in Marocco.

        1. Quanti proclami inutili arrivano dalla UE, sempre disattesi? Non sento alcuna vicinanza con i paesi dell’Europa del nord, tipo Olanda o Belgio, per non parlare della Svezia, che fino agli anni settanta sterilizzava persone con difetti fisici anche lievi. Il nazismo non è nato dal nulla, ma da una concezione degli uomini selettiva che ancora esiste. A parole contestano l’Ungheria, ma poi? Dove sono le sanzioni e le ingerenze che hanno subito tutti i paesi che hanno avuto problemi economici, compreso il nostro.

          1. ci sono anche altri articoli sul tema.
            quello che ho capito è:
            il regolamento di dublino dice che si può chiedere asilo solo nel paese in cui si arriva (in cui viene fatto il riconoscimento)
            se un migrante fa domanda in un paese diverso deve essere spostato “di forza” in quello in cui è arrivato
            non si può presentare domanda in più di un paese

            non ricordo se qui o in altro articolo c’è scritto che la germania non rimanderà i richiedenti asilo nel paese in cui sono arrivati (o comunque dove è stato fatto il riconoscimento)

            e ne deduco che accetteranno richieste di asilo anche, ad esempio, se uno arriva in italia e poi riesce a salire sul primo treno e arrivare in germania.

            da come è scritto nei vari articoli, di fatto “fa un favore” agli altri stati visto che non li vuole nessuno…

            se poi ho capito male…

  2. OT

    Se il testo del Memorandum d’Intesa firmato dalla Grecia è quello fornito, annotato, da Varoufakis contiene una cospicua perla:

    [Per affrontare il problema della ristrutturazione dei fondi previdenziali le autorità greche si impegnano a] risparmi di circa 1/4 del PIL nel 2015.

    Poi si capisce che sarebbe “solo” lo 0,25%. Ma qualcuno gliele corregge le bozze a ‘sta gente?

  3. LA SCUOLA? Nè BUONA, Nè SANA….

    “Quei 120 presidi bocciati e “recuperati”. L’ennesimo paradosso della scuola
    In Sicilia corsi per riammettere esclusi dei concorsi 2004 e 2006″.
    Coa simile,pur se in tempi e modi diversi, è accaduta in altre regioni, come Lombardia e Toscana.
    Per timore di ricorsi e risarcimento danni da agli interessati (proprio come per i precari) ,e dopo sentenze negative del TAR o di altri tribunali, il MIUR ha rifatto concorsi pastetta.
    Sistemando tutti i presidi/ceriffi (‘) a casa loro.
    Prima i pesidi, ovviamene..

  4. Certamente.
    il PD sarà un progetto compiuto quando sarà compiuta la riforma del sistema in senso maggioritario per cui è nato.

    La “vocazione maggioritaria” non si produce per divina provvidenza (tutti magicamente in armonia e d’accordo) ma abbisogna di un sistema che la supporti.
    Dopo dichè le tessere si posizioneranno “automaticamente”.

    Ha ragione anche quando dice che è una lotta tra chi vuole cambiare (assumendosi il rischio di sbagliare) e la sinistra oramai tristemente conservatrice e la sua ventennale responsabilità. La “buonafede” di qualcuno che persiste nei propri errori non è una attenuante; non se dura 20 anni….

    1. > le tessere si posizioneranno “automaticamente”.

      Non nominerei le tessere, che è un sostantivo che porta sfiga.

      Comunque, dando tutto per buono per amor di discussione, due domande:

      – di quale elettorato il PD ‘compiuto’ intenderebbe essere interprete? (La domanda giusta sarebbe:” Di quale elettorato intende carpire la fiducia?” Ma non stiamo a sottilizzare, chè il PD è in vasta compagnia al riguardo)

      – quale la sua ‘filosofia’ politica? Socialdemocratica? Liberale? (Per carità, non dirmi ‘di sinistra’!)

      1. (in questa prospettiva, però, la risposta ‘di sinistra’ è l’unica corretta, perché non implica contenuti a priori, esprime solo una collocazione relativa in un sistema – )

      2. Nei sistemi maggioritari l’elettorato smette di “pettinar le bambole” e si divide (sommariamente) in due/tre blocchi. Giocoforza. Il “meno peggio” vs la purezza identitaria, governabilità vs ingovernabilità.

        Ps. Naturalmente il post andava sotto l’intervista a Cacciari.
        Sorry

        1. La tua aspirazione è votare il meno peggio?
          Si stravolge la costituzione in funzione della mediocrità?
          ah beh, complimenti. si spiegano molte cose

          (francamente, che la mediocrità porti a governabilità ho qualche dubbio)

            1. sei tu che stai parlando di meno peggio.
              stanno cambiando la costituzione per potenziare il meno peggio di cui parli tu

              io non voglio il meno peggio, voglio il meglio per lo stato di cui faccio parte

              1. “il meno peggio” significa:
                “Non voglio che LePen vinca le elezioni e governi il paese, pur essendo socialista voto Chirac che mi da garanzie repubblicane”
                O viceversa.

                Un principio molto semplice.

                1. Meno peggio sta anche in minori capacità se la classe dirigente viene selezionata come si sta facendo ora, se non si discute dei problemi e non si ragiona in termini di prospettiva.
                  E qui ormai non si può nemmeno parlare di scegliere il meno peggio visto che l’avversario è stato inglobato.

            2. Non credo che i sistemi elettorali in democrazia (entro certi limiti) siano determinanti. Determinante è la qualità della classe politica anche dipendente dalla libertà di scelta dell’elettore.
              La necessità di governi di coalizione in presenza di una pluralità di partitini mette in mano a minoranze l’arma del ricatto. La cosa, quando si verifica, è molto palese.
              Non è che le cose cambino moltissimo quando si dà il premio di maggioranza a un partito maggiore. Il ricatto è possibile da parte di correnti interne. (Altrimenti perché Renzi si affaticherebbe tanto a screditare la sua minoranza?).
              Per superare il problema abbiamo avuto la brillante idea di creare un sistema in cui il parlamento rimane, nonostante la sentenza della Corte Costituzionale. di nominati. Non solo: è limitato a una sola camera effettivamente legiferante. Non solo: è limitato a una camera passacarte del governo.

              Boh?

              1. Beh, c’è una grande differenza ( fondamentale ai fini della governabilità) tra la discussione interna a un partito tra correnti e una coalizione tra partiti concorrenti per lo stesso elettorato.

                Comunque le esperienze con i vari consuntivi sono sotto gli occhi di tutti…

    2. per avere un progetto devi avere delle idee e agire di conseguenza.
      io vedo il “baricentro di queste idee” traslare progressivamente verso destra di fatto estromettendo l’ala sinistra, senza un minimo di dibattito interno
      invece di rafforzare l’anima si sommano pezzi che teoricamente dovrebbero essere incompatibili. La riforma del sistema con queste scelte non c’entra nulla, perché teoricamente il sistema maggioritario c’era già, invece gli elettori (e ora pure i militanti) sono scappati.
      il problema non è il sistema, è il partito

  5. La UE fa fare all’Ungheria il lavoro sporco, perché non vuole che i profughi raggiungano la Germania e le altre nazioni più ricche. Non vedo alcuna differenza tra l’Europa degli anni trenta e quaranta che rifiutava di accogliere gli ebrei in fuga è quella di oggi che perseguita i profughi.

    1. di sicuro i profughi non piacciono a nessuno – detto questo, non è che l’ungheria sia un paese a caso, governato da un leader qualunque. tra l’altro, non è che brilli per amicizia con la merkel….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...