La tentazione di rimuovere Mafia Capitale dietro l’operazione politico-mediatica su Marino

Pietro Orsatti

coverRomaBrucia

Come diceva Andreotti? «A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca…». Bene, se dico che tutta la manovra mediatica per portare alle dimissioni Ignazio Marino sia stata condotta di concerto da Matteo Renzi e da La Repubblica credo di averci azzeccato. Come del resto era prevedibile da mesi. Gli interessi, apparentemente divergenti, fra il segretario-premier e il gruppo editoriale, erano evidenti a molti. Da un lato spazzare via le carte dal tavolo e giocare una mano completamente nuova, dall’altro distogliere l’attenzione dalla cloaca emersa con l’inchiesta su Mafia Capitale. Meglio prendersela con Marimo, che tanto ha dato il suo bel contributo alla dissoluzione del suo mandato di Sindaco della Capitale con un impegno davvero impressionante.

Scrivo nel libro Roma Brucia (scritto per Imprimatur e in stampa proprio in queste ore e che sarà in libreria a fine mese):

Marino che non vuole cedere, che non intende dimettersi…

View original post 639 altre parole

Annunci

96 comments

    1. Si vede che non avevano sotto mano un po’ di cocaina da piazzare nella Panda rossa… 😀
      Certo che questi “prestati alla politca” …..mah….

      Consiglio spassionato per i 5*:
      fatevi dare un po’ di ripetizioni da qualche “pellaccia” locale nell’eventualità di una vittoria alle comunali.o rischiate di essere velocemente tritati anche voi.

  1. su marino: chi lo attaccava quotidianamente?
    corriere, in primo luogo. repubblica, poi, a stretta distanza.

    e poi tutti gli altri (molti dei quali adesso sono diventati strenui mariniani soltanto perché la partita sta ruotando contro renzi. e su questa umanità preferisco stendere un velo pietoso; meglio buzzi)

    in particolare l’attacco del corriere ha mostrato fin da subito il segno politico (in senso lato, di interessi da tutelare). il punto di riferimento di questa area sembra essere marchini (ed è ovvio che più che il personaggio contano i gruppi, gli amici, le lobby). ecco, se dovessi spingermi in dietrologie punterei su questa

    per il resto, più che una disamina di colpe e meriti, resta per me indelebile lo spettacolo mediatico da circo (romano). pollice verso, via i leoni, plebi gaudenti, monetine. amen.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...