Investimenti

Annunci

11 comments

  1. tornando invece su Quarto e le reazioni dei vertici del M5s vedi anche Grillo, per onestà stendo un velo pietoso, la tanto sbandierata diversità di metodo porta a dei contenuti abbastanza deludenti, non colpisce che anche nelle loro fila ci possono essere infiltrazioni ( a riprova che non esiste metodo sicuro al 100×100) ma la reazione le uniforma al quadro politico esistente in modo imbarazzante…

  2. Il Contropelo di Massimo Rocca

    Repetita annoiant!

    Io sui dati relativi al lavoro ormai non ci tornerei su. Anche perchè era stato l’ultimo contropelo prima di natale a sottolineare come il nostro tasso di partecipazione al lavoro ci piazzasse al quart’ultimo posto nelle classifiche di Eurostat. Però i tweet e i commenti boriosamente ignoranti che arrivano dai nostri governanti e dai vostri rappresentanti in Parlamento sono, francamente, insopportabili. Finchè è lui, che ha inventato il frame dell’ottimismo, del cambia verso, dei gufi, ci può stare. Ma la pletora di quelli che appena vedono un numeretto mensile col più davanti si fiondano ad esaltare le magnifiche sorti e progressive, senza degnare di uno sguardo le tabelle, non li reggo. Allora noi siamo i primi in Europa come percentuale di inattivi con il 36,3%, quasi dieci punti più sia della zona euro che dell’Unione europea. Il boom degli occupati sta tutto tra gli ultra cinquantenni che non sono andati in pensione. I contratti a tempo determinato nel 2015 crescono ad un ritmo quadruplo di quelli a tempo indeterminato, per dire il jobs act. Negli ultimi dodici mesi per ogni giovane tra i 25 e i 34 anni che ha trovato un lavoro ce ne è uno che è diventato inattivo. Ok questi sono i numeri. Festeggiate.

  3. Il Contropelo di Massimo Rocca

    La recherche

    Non l’ho promesso a Babbo Natale di essere buono. Ma se c’è qualcosa che funziona e questo qualcosa viene dal governo, non posso che essere felice due volte. L’ho letto su Repubblica: lo Stato investirà quattro miliardi di euro per costruire la rete in fibra ottica nei 7300 comuni italiani considerati a fallimento di mercato. perchè il mercato, sapete, fallisce. Per esempio ai vari operatori che si scannano a forza di pubblicità e di offerte di telefonini a rate di portare la fibra, e tutto quello che vuole dire, accesso vero a internet, contenuti scaricabili per la scuola, telemedicina, posti di lavoro, e commerce, a 19 milioni di italiani non gliene frega niente. Non ci farebbero profitti, che restino all’età del modem di pietra e del doppino più scrauso. E qui interviene nelle infrastrutture, che sono si economiche ma anche sociali, sono affari ma anche diritti, lo stato. Ecco dove si possono davvero spendere i soldi, ecco per cosa ha senso fare deficit e debito, indirizzare le risorse scarse. E lo stato innovatore di cui parla la Mazzuccato o quello che interviene contro le ineguaglianze di Atkinson. Che bella aria da anni sessanta. da respirare a pieni polmoni.

      1. Ps l’illuminazione stradale dai miei nonni arrivo’ solo negli anni ’70. Ricordo da bambina sere di giugno piene di lucciole, di meraviglia e stupore.

    1. Magari!! Almeno il prossimo raduno potremo farlo in un luogo più confortevole e in uno spazio ristorativo perlomeno decente.Il tutto , ovviamente , non aggratis ma non è quello che gli si chiede.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...