Non c’è cristo che tenga

Annunci

62 comments

    1. La foto del cristo in croce te l’ho liberata ieri. Il sistema ti aveva messo in quarantena…

      (gli altri commenti – cioè altri tuoi tentativi di postare la stessa foto – sono doppioni e li ho lasciati lì)

  1. OT: a chi l’ha visto stanno facendo vedere un video in cui si vede una famiglia che cerca di impedire che i carabinieri portino via l’auto con il carro attrezzi. Una signora di mezza eta’ viene aggredita dal carabiniere mentre cerca di arrampicarsi sul tetto dell’auto. Si vede chiaramente il carabiniere che le da’ un pugno, scoppia una rissa e vengono tutti arrestati.

      1. No, e’ questo il bello. I giudici non hanno voluto vedere il video e sono stati tutti condannati (in effetti la reazione c’e’ stata), ma la reazione eccessiva del carabiniere non e’ stata sanzionata.
        Ps tutti condannati tranne il nonno ottantacinquenne.

  2. A volte mi scoccio con ‘sta faccenda che certe persone devono per forza essere degli dei o degli idioti/mascalzoni. E’, evidentemente, un bisogno di mitizzare o denigrare per sentirci più ‘qualcuno’.
    Si può ammettere che Gesù Cristo facesse la pipì e la popò?
    Per gli adoratori è pressappoco una bestemmia.
    Per i detrattori una gran prova di ciò che va loro di sostenere a seconda delle convenienze.
    Mai che vogliamo accettare un uomo, o una donna, per il saldo dei suoi pregi e dei suoi limiti e per la sua natura comune a ogni mortale.
    Porca vacca!

    (Mi sa che il messaggio è criptico, ma sono incazzatiello. Ho intravisto Irene Pivetti in TV. Il rilancio della merda)

    1. per nulla criptico.
      Ma questo è ciò che vogliono i fedeli ‘spettatori’, di destra di sinistra, di centro, di sopra, di sotto, di lato, di rovescio…
      E spesso anche noi… che non stiamo più da nessuna parte.

        1. tifo, orgasmo isterico o gravidanza collettiva, la fede, la fede in qualsiasi cosa permetta di sentirti ‘espresso’…
          Città deserta? Averne! manco col napalm!
          Io esco mai.

          1. Infanzia: qualcun altro (e un po’ il nostro corpo) ci procura piacere. Qualcun altro (e un po’ il nostro corpo) ci causa dolore. Qualcun altro ci conforta e allevia il dolore.
            Cosa possiamo mai fare noi? Sorrisoni, frignamenti.

  3. Di fatto, poco si sapeva di Casaleggio.
    Ed è questo il fatto: in mancanza di informazioni nascono le superstizioni… da sempre reali.
    La timidezza, la riservatezza, la mancanza di narcisismo saranno presto punite con la pena, non di morte, peggio, di merda.

      1. La casaleggio associati, rispetto all’ultimo degli ‘amici’ di renzi o verdini, ha la potenza di fuoco di una scorreggietta.
        Mentre qualsiasi superstizione è paragonabile a una promessa di orgasmo.

      1. hai un cancro,
        perdi i capelli,
        compri un berretto glieli fai attaccare intorno (forse proprio i tuoi).
        Matto sì, narcisista non proprio.

        1. Non sono d’accordo è una forma di narcisismo anche lasciare che la segretezza ti crei intorno una leggenda (e non parlo del fine vita, parlo di prima) , una “mistica” (ce l’hanno tutti i movimenti e partiti, una mistica…). ma io come dicevo sono malfidata e credo praricamente a nessuno.

          Vabbè, lui è altrove adesso, chi resta avrà il suo bel da fare…..chissà cosa accadrà

          1. la ‘leggenda’ la crei ‘tu’ in mancanza di informazione… si chiama religione… la getti dalla finestra, ti torna dal cesso… bisogna avere buon olfatto.

            1. Tu sei in grado meglio di me di parlare di ‘cognitive hacking’. Al solito il concetto spunta da un fenomeno che lo accentua, la rete. Tuttavia non granché di nuovo sotto il sole. Salvo che a volte il gioco della luce e delle ombre stimola sensazioni un po’ più profonde.

              1. basterebbero 50mila euro per contattare/assumere un russo sulle darknet e pubblicare il traffico digitale di eventuali “amanti o affarucci” di un premier in carica… senza far nomi.

                  1. ma votare 5S è sempre stato gratis, è questo il paradosso.
                    Casaleggio era un ‘naïve’, questo sì. Aveva una visione della vita digitale ferma a fine anni ’90.
                    Questo la dice lunga sulla percezione/consapevolezza generale. Su questo ha vinto… su ritardati in ritardo.

          2. cartina di tornasole.
            Ha mai sentito, negli ultimi anni, in assenza di dati certi (chiamo così le informazioni) qualcuno dire “non so, non sappiamo”?
            C’è sempre una buona ragione, basta inventarla.

      2. Il DSM-5 ha tolto il narcisismo dalle patologie.
        Cetro non avrebbero potuto medicalizzare tutti gli utenti di Facebook e Twitter.
        Il principio fondativo della psichiatria è che la maggioranza è sinonimo di salute… auguri a tutti i ‘dissonanti’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...