CensureRai

Rai, Fornario: “In Radio niente battute su Renzi e niente politica”. Telese: “Chi ha dato ordine dovrebbe dimettersi”

La giornalista satirica con un post sul suo profilo facebook racconta le regole che dovrebbe seguire sul suo programma in onda su Radio Due. Il conduttore di Matrix: ” Se fossimo in un paese civile dovrebbero dimettersi il capostruttura che le ha trasmesso questa consegna, e – se la disposizione venisse da lui – il neo-direttore artistico Carlo Conti”.

Le battute su Matteo Renzi? A Radio Due sono vietate. Parola di Francesca Fornario, giornalista satirica che con un post sul suo profilo facebook racconta le regole da seguire nel suo programma Mamma non Mamma, in onda proprio su Radio Rai. “Ricapitolando: niente battute su Matteo Renzi, niente politica, niente satira, niente personaggi, niente imitazioni, niente copioni, niente scenette qualunque cosa siano, niente comicità e che altro… ah, niente battute sul fatto che non si può dire comunista. Quel che resta – il mio imbarazzo e bene che ci vogliamo io e Federica Cifola – va in onda ogni sabato e domenica in diretta su Radio2, dalle 18 alle 19.30″; scrive Fornario sul popolare social network. L’autrice non scrive da chi le sarebbero arrivate le consegne da seguire nel suo programma, mentre sulla vicenda è intervenuto anche Luca Telese.

“Conosco la Fornario da anni, (per una breve stagione ci ho anche lavorato insieme nello stesso giornale) – scrive il conduttore di Matrix su Tiscali News – so che è una persona seria e rigorosa. Non posso quindi dubitare nemmeno per un secondo che ciò che ha scritto sia vero. Ma non c’è bisogno di conoscerla. Se non fosse vero sarebbe una fatto automatico l’obbligo di dimettersi. Se invece è vero, è automatico il rischio che questa coraggiosa denuncia potrebbe portarla alle dimissioni, quindi sta correndo un rischio sulla cosa più importante il suo lavoro (oltre a Mamma non mamma, la Fornario è una delle autrici più importanti di Un giorno da pecora). Se fosse vero e se fossimo in un paese civile, quindi, dopo questa rivelazione, dovrebbero dimettersi il capostruttura che le ha trasmesso questa consegna, e – se la disposizione venisse da lui – il neo-direttore artistico Carlo Conti, e/o i direttori di rete che gli stanno consentendo di comportarsi come Attila nel palinsensto della Rai (come dimostra l’annunciata e ritratta chiusura di Seiunozero). O si dovrebbe dimettere chiunque – qualora lui non ne sapesse nulla, ha approvato, veicolato, questa direttiva”.

“La parola “censura” – continua Telese – è una parola grave, seria, drammatica, che non va mai spesa a caso. Ma sarebbe curioso sapere che parola utilizzare, in questo caso, se non questa. La Cifola fa l’imitatrice, e il programma – giocato sul filo conduttore delle mamme – viveva esattamente di questo: gag, parodie, burle. Se un imitatore non fa personaggi e scenette cosa mai dovrebbe fare? Mamma o non Mamma viveva di parodie a 360 gradi, tutte al femminile: la Merkel, la Laguarde, la senatrice Paola Taverna del 5 stelle, la (finta) mamma di Renzi, la (finta) mamma di Alfano. Forse, le due radiofoniche, potrebbero chiedere una dispensa speciale per fare un programma muto: in questo caso non contravverrebbero a nessuno dei divieti comunicati loro dalla rete. Sarebbe una radio non vivacissima, ma perlomeno più sincera di quella partorita da queste direttive”. La diretta interessata, poi, rispondendo ad un tweet del direttore del fattoquotidiano.it Peter Gomez, (e a Beppe Giulietti che chiedeva se dalla Rai avessero smentito la denuncia) ha spiegato di avere “raccontato come sono andate le cose”.

Annunci

75 comments

  1. Che poi a me questo fatto della Muraro fa quasi piacere da un certo punto di vista.Quale? Presto detto.Per anni i 5S hanno rotto i satelliti all’insegna dei puri ed immacolati.Hanno più o meno insultato tutti.Il semplice fatto di aver votato qualche volta il PD diventava motivo per essere additati al pubblico ludibrio.All’improvviso si scopre una doppia morale a seconda delle convenienze.Cacceremo tutti i mercanti dal tempio dicevano.Adesso , invece, qualche mercante puzza meno degli altri e quindi lo teniamo.Per essere chiari: a me della Muraro può anche fregarmene una emerita cippa ma smettetela di emettere giudizi inappellabili e distribuire patenti di trasparenza ed onestà.Se una cosa del genere l’avesse fatta Possibile come mi sarei regolato? Presto detto.Avrei già stracciato la tessera e sarei uscito dal movimento/partito.Spero di essere creduto sulla parola.Passo e chiudo.

      1. Ciarli che fai? Butti anche tu la palla in calcio d’angolo ? Grillofobia ? Ci manca solo che qualcuno , avendo osato attaccare la Muraro e , di conseguenza il Mov, mi dia del piddino o piddiota…………………..

          1. Sun ti rispondo in ritardo e con la premessa che non ho alcuna voglia di aprire una polemica anche con te. Parlavi di fatti.Presto detto.
            1) La Muraro ha avuto per 12 anni un contratto di consulenza con AMA ben retribuito.
            2) La sua consulenza serviva a supervisionare alcuni impianti di smaltimento rifiuti.
            3) Risulta dagli atti che svolgeva compiti anche diversi rispetto al suo ruolo di consulente tipo seguire e indirizzare le gare di appalto.
            4) Per ragioni di servizio od altro aveva frequentazioni e contatti costanti con tutti quelli che hanno portato Ama alla situazione attuale come Buzzi , Cerroni , Panzironi etc.
            5) Ha fatto da consulente ad altra azienda interessata agli appalti romani di Ama di cui era già consulente.
            6) In 12 anni con tutto quello che è successo non si registrano un appunto , una critica , una denuncia su tutto quello che gli passava sotto gli occhi.
            Potrei aggiungere altro ma mi fermo.Ora se anche tu ti vuoi fermare al “non penalmente rilevante” liberissimo di farlo ma dire che non ci sono fatti che avrebbero dovuto indurre i 5S ,
            paladini dell’onestà , della trasparenza e della buona amministrazione, a tenerla assolutamente fuori da qualsiasi incarico , mi sembra una cosa francamente fuori dal mondo.Ma forse sono io che ne sono uscito………………………………

            1. http://www.amaroma.it/public/files/pdf/governance/Consulenti-e-collaboratori-anno-2014.pdf

              http://www.amaroma.it/public/files/pdf/governance/Consulenti-e-collaboratori-anno-2013.pdf

              Sai cos’è un’attività gestionale, quindi ai punti 2-3 e 4…
              Il punto 5 mi sfugge perchè non so a cosa ti riferisci…ma nel caso ha quella azienda tratto vantaggio? Ha la Muraro preparato un bando ad hoc? è nello stesso periodo?

              Le critiche ci sono state e sono parte del fascicolo che la Muraro sta preparando per Cantone (un assessore che si autodenuncia… boh…)

              Detto questo come detto… Aspettiamo a dar giudizi affrettati, piu’ che fatti son opinioni…

              1. Va bene Chicco.La Muraro è persona illibata e cristallina.Ha lavorato per Ama 12 anni ma non poteva accorgersi di quello che girava in azienda.Ergo : è la migliore soluzione che la Raggi potesse scegliere per quel ruolo.Come al solito sono gli altri che non hanno capito un cazzo.Ne prendo atto e faccio ammenda. Contenti voi…………………………………………..

                1. > sono gli altri che non hanno capito un cazzo

                  Parlo per me. Non credo di aver affermato che la Muraro è “persona illibata e cristallina”. Anzi, credo di aver detto, anche, che motivi legittimi di diffidenza ci sono. Ma non mi spingerei oltre. La tizia pare ben navigata in un mondo molto sporco senza, a quanto pare, risultare indagata per alcunché.
                  So che Il paragone è un po’ tirato per i capelli ma, a parte alcuni loschi figuri (Ghedini, Previti…) non mi pare che i diversi avvocati di grido che hanno assistito Berlusconi, essendone lautamente remunerati, possano essere accusati di complicità con i suoi reati.
                  Né tutti gli avvocati che assistono personaggi ancor più spregevoli.
                  La contiguità con il crimine non fa di tutti loro dei criminali. Ovvio, di alcuni sì. Ma va provato.

                  Altro tema è quello dell’incoerenza del M5S tra i principi sbandierati e quelli, in questo caso apparentemente, praticati.
                  Siccome non riesco a credere che la dirigenza del M5S sia composta da imbecilli nutro il pregiudizio favorevole che sappiano quello che, sempre in questo caso, hanno fatto.
                  Salvo smentite. Solide.

                  Qualche imbecille c’è, bisogna ammetterlo. Ad esempio il consigliere grillino Roberto di Palma che risulta aver affermato: “Il milione [della Muraro] fa impressione ma, se ci pensate, anche lo stipendio di un operaio, spalmato su 12 anni, dà come risultato centinaia di migliaia di euro ” (grassetto mio). Per fortuna che tra le sue credenziale c’è anche, in passato, la carica di delegato sindacale CGIL e, marginalmente, Cobas!

                  Il M5S non è fatto di santi, checchè sia risultato loro comodo proclamare a fini di consenso e agli avversari far finta di credere a fini di irrisione. Parliamo di un partito, anche se qualcuno ha voluto farne una religione. Il giudizio, giustamente critico, dovrebbe essere sul complesso del percorso.
                  .

                2. Non ho mai detto che è illibata e cristallina…
                  A te piace andare contro a prescindere, sempre… questo mi pare chiaro…
                  Non ho mai detto che gli altri non hanno capito un cazzo, io dico semplicemente di aspettare a dare giudizi affrettati.
                  Per quel che vedo non tutto mi piace, ma non ho motivazioni valide per dire che la Muraro è da “eliminare” ( a livello politico, s’intende…)

                  Prima definite i grillini Giacobini, e loro vi dicono che no, non è vero che lo sono, poi d’un tratto volete che lo siano…

                  1. Chicco rispondo a te e a Namm sopra.Premesso che normalmente non vado contro a prescindere , ho usato gli aggettivi illibata e cristallina ma era evidente che stavo estremizzando.Non ti ho mai considerato un pasdaran grillino.Men che meno Namm.Qui stiamo ragionando su fatti.Punto. A mio giudizio quello fin qui emerso era più che sufficiente per non prendere neanche in considerazione una candidatura Muraro, soprattutto secondo i parametri che i 5S si sono dati e sui quali hanno costruito le loro fortune.Secondo voi non è così e la Muraro può fare l’assessore.Amen.Ne prendo atto ma , secondo me, pagherete (fate gli scongiuri) un prezzo politico piuttosto salato.
                    PS a proposito di pasdaran che ne dite del prof.Rabitti , emerito ingegnere esperto in rifiuti, fino a qualche giorno fa ascoltato , invitato e riverito dai grillini e poi, all’improvviso e secondo i telebani grillini, scaduto a incompetente o giù di lì solo per aver osato dire che lui la Muraro in quel posto non l’avrebbe mai messa e per di più aver fatto notare che sul CV della stessa c’è un errore macroscopico? ( Ha scritto di aver fatto la consulente per la Procura di Napoli quando , invece, la consulenza la faceva alla controparte ossia agli imputati)

                    1. Quella del professore l’ho letta…
                      La situazione non mi convince, e la Muraro non è quello che vorrei.
                      Quello che vorrei, esiste? Al momento non è uscito e non si è palesato… Nel frattempo aspetto qualche verifica dell’operato della signora, che , ripeto, fino ad ora ha fatto l’interesse dei cittadini ed ha messo alle strette la dirigenza AMA in maniera professionale e dimostrando preparazione sulla materia (anche quando ha chiesto del tritovagliatore non è che ha detto ad Ama di usarlo-come han provato a far credere i giornali- ha chiesto perchè non lo si usasse e che cosa aspettassero i dirigenti ad esercitare le dovute pressioni al fine di sbloccare quella situazione per risolvere l’emergenza creatasi nei loro impianti)

                      Preferirei altro? certo!
                      C’è altro? non so!
                      Voglio verificare? si, assolutamente!

                      P.S. il problema di quelli che venivano definiti foglie di fico del partito è che là il partito era marcio, e la foglia serviva a coprire il marcio, quindi l’onestà veniva persa nel momento stesso in cui ci si metteva in gioco per coprire quel grigiume… qui il partito è sano (fino a prova contraria – mi sto toccando i cabasisi) e sull’assessore si possono avere dubbi legittimi, ma per il momento non ci sono controprove che lei non sia onesta, ma anzi gli atti presi fin’ora da assessore vanno nel senso opposto…

                      Ripeto, ripeto, ripeto…
                      Preferirei altro? certo!
                      C’è altro? non so!
                      Voglio verificare? si, assolutamente!

                      Intanto aspetto e controllo per quel che posso

                    2. Argomentate, più o meno compiutamente, le reciproche posizioni ciascuno si terrà le sue. Non casca il mondo.
                      Avevo visto con un favore un po’ schifiltoso la nascita e l’ascesa dell’Italia dei Valori. Sviluppatasi e conclusasi indecorosamente la sua parabola non mi sono stracciato le vesti.
                      Lo stesso non farò se il progetto del M5S dovesse naufragare.
                      Sarebbe una conferma, peraltro di scarso conforto, che la democrazia rappresentativa parlamentare non ha gli anticorpi per difendersi dagli avventurieri e non avendoli avuti ha creato, qui e altrove, un sistema marcescente che corrompe chiunque vi si avvicini.

      2. ma fatti una…vabbè eh..fatti una canna..
        Che acrimonia, ogni tanto c’hai una botta di “talebanite” e appiccichi agli altri tutte le etichette che ti rifiuti di farti appiccicare.
        Nessuno di noi ha la verità o è più bravo di un altro (no, nemmeno Boka che pure è uno di prima classe) non so se te ne rendi conto ma a volte dai l’idea di essere un “vero fedele”. Tu sei meglio di così.

        Tra l’altro nel fatto in questione sono più sulle posizioni da Antonella che su quelle di Mario e sto alla finestra a vedere cosa succede, prima di tirare sassi; non ero stata io, appena eletta la Raggi, a dire “Attenti alle imboscate”? Posso presumere che la Raggi abbia scelto la Muraro proprio perchè ne sapeva di più della questione e soprattutto poteva conoscere la canaglierìa in cui bisogna muoversi in quel di Roma (e vi assicuro che ancora non avete visto niente).
        In politica comunque quando si prendono posizioni di un certo tipo bisogna sempre considerare che non ti tornino indietro a mo’di boomerang.
        Fare “antipolitica” è solo una “diversamente politica” ma sempre politica è. Ammp.

        #nontuttosicuraciarlinontutto

        1. Preferirei si criticasse la Boschi per la politica che fa non per le cosce che ha, ma tant’è è come parlare al muro in questo paese di “pappa-galli”

          1. Dipende da cosa uno/a esibisce.
            Se esibisse intelligenza politica la si potrebbe prendere in giro per quello.
            Nessuno, a quel che mi risulta, satireggia sulle modelle per quel che esibiscono. E’ il loro mestiere.
            Sono pochi i politici derisi per le loro imprese sessuali (vere o presunte): Berlusconi sì, perché si esibiva da trombeur de femmes
            Eccetera.
            Poi, sì, magari il problema è mio che vedo una che si compiace un po’ troppo di mostrarsi gnoccona, quando magari invece veste, si muove, si atteggia come una qualsiasi donna della sua età, forme e cariche istituzionali.

  2. Se la Muraro non ha violato leggi o commesso illeciti, io aspetterei ad esprimere giudizi. La retribuzione mi sembra in linea con quella di qualunque professionista con un livello di esperienza elevato.

    1. “Retribuzione in linea di qualunque professionista a livello di esperienza elevato”.Brava ma mi dici , di grazia, questo elevato livello professionale quali risultati ha prodotto? O era pagata per non vedere? Antonella , ti prego, non mi scadere anche tu nella difesa ad oltranza tipica del talebano grillino.Io cerco di rimanere sui fatti e i fatti mi dicono altro.
      PS a scanso di equivoci: che i disastri in Ama siano frutto delle passate gestioni e che le ultime amministrazioni romane erano diventate una associazione a delinquere , non ci piove e mi trova assolutamente d’accordo.A maggior ragione : perchè la Muraro che in tutto questo ci ha vissuto e tratto benefici senza sollevare alcuna obiezione?

      1. Non sto difendendo, vorrei avere informazioni un po’ meno da scoop e in fondo la giunta si e’ installata un mese fa. Non mi aspetto purezza o intransigenza dai grillini, aspetto solo di vedere come se la cavano. Perche’ la Muraro? Forse avevano bisogno di qualcuno che li guidasse nel marasma?

  3. Vani loquio

    Passa mai giorno che ‘l scaltro
    piddicì Renzi Mattei
    non ci mostri che non altro
    crede il popol che babbeo.

    Par che adesso bei milioni,
    cinquecento addirittura,
    regalar va ai creduloni
    se gli votan l’impostura.

    Vale a dire della Carta
    l’epocale sua riforma.
    Plaude la gallina Marta:
    “Lupo Alberto è proprio in forma!”

    Trascinando membra stracche
    vecchi amanti dei valori
    al mercato delle vacche
    alzan strepiti indolori.

    Non ragione, non saggezza
    valgon più per arginare
    dilagar della monnezza
    di ‘sto bieco governare.

    Un rigurgito, un sussulto
    d’amor proprio vilipeso
    ci vuol contro a tale insulto
    sia nell’urne contrappeso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...