Referendum. Il treno renziano dell’antipolitica.

Dimensione Mendez

trenoSe vittoria sarà (molto probabile), l’affermazione del SI’ al referendum costituzionale è destinata a segnare un risultato: riuscire ad ottenere un voto popolare di fiducia alla politica attraverso l’antipolitica.

L’intuizione immediata di Renzi, ancor prima di personalizzare la battaglia, era quella più lucida: “Molta gente di centrodestra, del M5s e della Lega voterà sì”. Parole che ha ribadito nuovamente in questa campagna di ottobre, attraversata col turbo.

La semplicità disarmante dei messaggi propagandistici a favore del SI’ (Cara Italia, vuoi diminuire il numero dei politici?) annichilisce ogni tentativo di ragionamento. Lo spauracchio dispotico, paventato dal fronte del NO, è inutile acqua fresca di fronte alla prospettiva di un treno del cambiamento che passerà il 4 dicembre e poi non tornerà più, per almeno altri 30 anni. Di fatto, Renzi è pronto a raccogliere i frutti di una lunga stagione di antipolitica che dura da almeno 30 anni, prima con la…

View original post 276 altre parole

Annunci

7 comments

  1. Ultimamente vado soggetto ad attacchi di pedanteria isterica.
    Un tempo mi limitavo a considerare stupida la moda di certi neologismi. Oggi mi pare di costatarne il potenziale infestante del pensiero e m’incavolo.

    “Antipolitica”, quale chimera sei tu? Come si fa a usare il termine per condannare movimenti/partiti che contano milioni di sostenitori? E’ una contraddizione in termini. Che la politica che costoro promuovono possa non piacere o addirittura essere considerata spregevole, ci sta. Ma, di grazia, sarebbe “anti” di quale politica, implicitamente nobile?

    “L’importante è capirsi”, dicono gli stupratori del linguaggio. Beh, io non capisco.

  2. Contropelo…giornalistico

    Domandina etico professionale ai colleghi . Ma se fosse stata una della giunta Raggi ad essere praticamente incriminata per falsa testimonianza nei suoi rapporti con Buzzi, invece della democratica Campana, a quante colonne avreste fatto il titolo di apertura? Meno male che vado in pensione. Di voi, francamente, mi vergogno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...