Non aprite quella porta…

non-aprite-quella-porta

Annunci

432 comments

  1. Quando si gioca con i dati statistici, bisognerebbe giocare con TUTTI i dati statistici… ma sono sempre troppi. Giusto per dire…

    Mental illnesses are common in the United States. […] In 2014, there were an estimated 43.6 million adults aged 18 or older in the United States with AMI (Any Mental Illness) in the past year. This number represented 18.1% of all U.S. adults.
    [fonte NIH (National Institutes of Health)]

    Ok, molti si dichiarano ‘disturbati’ per poter usufruire di ‘droghe’ senza infrangere la legge. Cambia qualcosa?

      1. La prima cosa che ho trovato al volo: http://www.atuttascuola.it/siti/schiavone/statistiche_sulla_salute_mentale.htm
        Poi c’è anche questo che vi avevo tradotto tempo fa: http://www.monbiot.com/2016/10/12/there-is-such-a-thing-as-society/
        Infine la mia percezione, condivisa con amici e conoscenti: ci sono sempre più pazzi in giro. Fate caso a quelli che parlano da soli per strada. Purtroppo si confondono con quelli che parlano al telefono con le cuffiette. Ma le due categorie, per me, pari sono.

      2. Se i dati non venissero dal NIH non ci crederei… Poi faccio una statistica su conoscenti e amici e i conti tornano. Avere almeno un disturbo mentale è quasi uno Status per essere ‘Standard’… i ‘Poors’ hanno altri problemi.

      1. no, giannino è troppo liberale anche per me (direbbe heiner)

        se abdica nel 2018 è perfetto, lo eleggiamo dopo il referendum e abbiamo un paio d’anni di ingegneri giapponesi all’opera.
        baratto anche mafia con yakuza

            1. Ok, fascismo in senso ampio. Certo Mishima non aveva una concezione democratica, ma io lo vedo piu’ vicino ad un nostro monarchico. Il gruppo che aveva creato negli ultimi anni aveva, mia impressione, molte somiglianze con quello di fight club (poi l’ho visto il film, mi e’ piaciuto molto). Verso la fine degli anni sessanta ci fu un confronto tra lui e dei giovani comunisti. Questo dibattito avvenne, cosi’ racconta la Yourcenar, in un clima disteso, alla fine chiesero a Mishima che cosa ne pensasse e lui rispose che lui e questi giovani non erano cosi’ distanti, ma che lui aveva un arma in piu’: l’imperatore.

              1. Non do quasi mai giudizi di valore morale (per questo vengo frainteso o appaio ‘bizzarro’)… osservo solo.
                Tra l’altro, sono stato uno dei primi fan di Fight Club (libro 1996) e non ti racconto le discussioni con i gombagni… “la violenza è di destra!” Certo che lo è. Non è un caso se il protagonista principale è la schizofrenia.

  2. in questi giorni sto avendo uno scambio di vedute sulle elezioni usa con un amico di s.francisco (disperato)
    mi sembra di fargli un bagnami degli ultimi 30 anni di vita sociale e politica italiana. Dovrei pagare il copyright al blog per il 50% di quello che scrivo
    e mi fa pensare che non ci aspettano bei tempi se anche loro ci vengono dietro.
    un tempo eravamo noi ad inseguire il sogno americano

  3. di fatto mi chiedo:

    se 60.000.000 sono stati un vaffa…
    61.000.000 sono stati un vaffa al vaffa?

    popolo è 60.000.000 e 61.000.000 sono establishment?

    ah, l’intelligenza.

  4. ,.,. una delle difficoltà nel sollecitare l’interesse del pubblico [statunitense* per le gravissime minacce del riscaldamento globale sta nel fatto che il 40 per cento della popolazione non vede perché si tratti di un problema, visto che Cristo tornerà nel giro di pochi decenni.

    Noam Chomsky

    Talmente incredibile che c’è da dubitare che il vecchio intellettuale straparli.
    Ma di solito sui dati è affidabile.

      1. Vedi che sei ‘gnorante e pre venuto?

        Il ritorno dell’inchiodato stabilirà il regno di Dio sulla terra, un regno di pace e di giustizia, in cui il lupo giacerà con l’agnello e sarà curioso vedere quale ibrido ne verrà fuori: lupello? agnupo?

    1. Sul perche’ non si riesca a persuadere buona parte dei cittadini che il riscaldamento e’ gia’ in atto, lo spiega Naomi Klein nel libro “una rivoluzione ci salvera’”. Lei spiega e documenta anche, come da molti anni sia in atto una campagna, da parte di uomini politici, per lo piu’ repubblicani e vari magnati che hanno interessi economici, per contrastare gli allarmi che scienziati e associazioni ambientaliste da molti anni diffondono. Alcune associazioni hanno anche assunto posizioni ambigue dopo aver ricevuto soldi e sostegno dalla parte avversa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...