Direzione PD

Annunci

139 comments

  1. Mentre Renzi è confuso come un camaleonte in una vasca di Smarties e nel fu-PD scattano le nottate dei lunghi coltelli, oggi hanno arrestato due sindaci PD, condannato in appello i consiglieri regionali della Val D’Aosta e indagato quelli della Puglia (ed Emiliano ha grane col CSM). Ma sui giornali c’era solo che la Raggi ha cambiato fermacarte e Di Maio ha usato un congiuntivo giusto…

  2. CTRL+ALT+DEL, omeopatia e scientismo, ovverossia possono dei dissociati attuare una scissione senza pagare pegno alla ribollita?

    L’ omeopatia (suggestione da uno degli ultimi commenti di Antonella) è un buon esempio di come una “buona” pratica trasformi una “cattiva” (o meglio inconsistente) teoria. Senza dilungarmi troppo (si fa per dire) in una discussione che rischia di diventare (come quasi tutte le altre, almeno recentemente) contorta, involuta o, per sintetizzare un dialogo tra sordi (al meglio) o (al peggio) l’occasione per interventi tardo macchiettistici al cui confronto l’avanspettacolo risulta avere effetti catartici superiori alle tragedie greche ciò che intendo dire è che l’analisi del “malato” a cui in qualche modo è “costretto” un medico omeopatico per poter determinare il”rimedio” adatto è superiore (e sicuramente più rispettosa – così per dire) a quella effettuata da un medico allopatico contorto e dibattuto tra “bugiardini”, informatori medico-scientifici, conferenze premio ed inevitabili “marchette” (scusate benchmarks”) da effettuare per il SSN. In pratica e per farla corta (ho delle incoercibili tendenze sadiche ed in qualche modo anche a rischio di essere abbandonato a metà, la rabbia richiede di essere placata in sofferenze altrui) in particolare durante gli anni ’70 usavo andare da un medico omeopatico per la diagnosi per poi decidere se e che tipo di terapia allopatica seguire (medico curante: “hai la bronchite! – “no, non credo e se invece fosse…..” insomma 90 volte su 100 la diagnosi del medico curante rintuzzata ad obiezioni finiva con il coincidere con quella del medico omeopatico ma mai in prima istanza il che ha portato negli anni ad una mia sostanziale e quasi-permanente sfiducia in medici ed affini). Ora è giusto e necessario (laudate…) che ci si impegni nell’evitare l’abbindolamento di creduloni ed indifesi (sinonimi) e che si ribadisca il ruolo inistituibie del metodo scientifico (anche se la medicina come l’economia non sono scienze ma “guesswork” di qualità, in qualche raro caso) ma non rilevare come gli omeopati siano gli ultimi cultori (proprio come in una setta) di quella che una volta era il fondamento di ogni prognosi (prima delle macchine che sfarinano diagnosi sollevando da ogni responsabiità i medici), la semeiotica medica (abbiamo impoverito il linguaggio figuriamoci il riconoscimento di sintomi). Un pò come per Marx, è dai tempi di sraffa che sappiamo che il metodo non è scientifico e non è consistente ma almeno non racconta palle e non pretende di esserlo. Come per l’omeopata alla base c’è la necessità di voler e doiver capire per poter proporre.
    E mi direte: e CTRL+ALT+DEL? C’entra e come! Non fu pensato per gli utilizzatori finali ma solo per i programmatori IBM per evitare estenuanti time-consuming memory test per la reinizializzazione del sistema ogni volta che incontravano quello che graziosamente chiamano glitch invece che “puttanata” od “incompetenza” ma poi divenne la via d’uscita dal “blue screen of death per migliaia di poveretti alle prese con Windows”. Bene pensate a Marx come il vostro CTRL+ALT+DEL, non risolverà il vostro problema ma bisogna pur ricominciare.
    Ah!, dimenticavo la seconda parte del titolo è il riassunto del penosissimo e fuori tempo massimo romanzo d’appendice costituito dalle vicende del PD.

    Scritto e rilasciato con il dolo(ro)so intento di far soffrire qualche testa. Le zucche vuote e risuonanti si astengano (test inutile e ripetitivo anzi predittivo altrimenti dove sta il metodo scientifico?).

    In ogni caso, sempre cari mi furono i miei dodos…….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...