Ischia, è solo speculazione

Terremoto Ischia, cemento e inchieste sull’isola dove non esiste l’abusivismo di necessità. È solo speculazione

Più cemento più ricchezza: questa è stata l’equazione indotta da una economia legata al turismo che ha fatto da carburante alla necessità di nuove cubature. Quindi è bastata una scossa del quarto grado Richter, forte ma non distruttiva, a mietere vittime, a far crollare muri, a distruggere ciò che poteva e doveva resistere.

Tutti hanno cercato di fare, in troppi hanno fatto, a dispetto della legge e contro la legge, inquinando la vita civile dell’isola, producendo numerosi episodi di corruzione e – soprattutto – riducendo spaventosamente i criteri minimi di sicurezza. Ischia infatti conosce bene il terremoto e Casamicciola, la località che paga il prezzo maggiore, ha subito alla fine dell’Ottocento (1883) un terremoto distruttivo (decimo grado della scala Mercalli) che fece 2.313 vittime. Diceva Gramsci che la storia insegna ma ha cattivi scolari. Questo è un caso di scuola.

Nessuno ha tenuto conto della fragilità dell’isola, della sua storia sismica. Non i suoi abitanti, non la sua classe dirigente. Nessuno ha badato al controllo del territorio che anzi è stato oggetto di uno scambio immorale: voti contro cemento oppure soldi contro cemento. E ciascuno si è dato da fare. Diciamolo subito: non esiste sull’isola, ricca delle sue bellezze e dei suoi commerci, nessun abusivismo di necessità. È prevalentemente speculazione. L’albergo si allarga, i clienti raddoppiano, il fatturato quadrupla. Ogni stanza in più, anche in case private, significa oro.

E così la qualità della edificazione, realizzata spessissimo nella concitazione dell’abuso, è stata molto al di sotto della decenza, la manutenzione e la conservazione nel migliore dei casi ridotte al lumicino. Quindi è bastata una scossa del quarto grado Richter, forte ma non distruttiva, a mietere vittime, a far crollare muri, a distruggere ciò che poteva e doveva resistere. Questo in definitiva è il conto più amaro, il dazio salato che il Mezzogiorno paga alla clientela e alla corruzione.

Annunci

49 comments

  1. Vabbè,
    hanno già cominciato a piagnucolare e a dire che l’abusivismo è un cosa distinta…, che non bisogna criminalizzare una intera comunità, che si aspettano un trattamento pari a quello di altri terremoti (quelli veri) e bla bla bla

    E i politici che camminano sulle uova, perché una terra con un abusivismo così diffuso e sistematico (illegalità) significa solo una cosa: chi tocca l’abusivismo non viene eletto, dato che sono coinvolti quasi tutti.
    Semplice.

    Chiedere a facciacomeilculo DiMaio.
    o al grilletto sindaco di Bagheria…

    Oggi Ischia si svuota ma la gente dimentica in fretta, fino al prossimo tragico giro di giostra.

    1. Avete distrutto il paese, in cinque anni si sono solo visti terremoti e inondazioni, ma le uniche costruzioni sono state quelle delle trivelle petrolifere. I vostri esponenti vanno in galera ogni giorno per gravi fatti malavitosi, ultimo il fondatore del PD a Novi Ligure solo ieri. Avete sommerso il paese di debiti e disoccupaziine sprecando anni solo a legiferare norme incostituzionali o che sono state respinte dalla stragrande maggioranza degli italiani. Avete tradito i vostri elettori approvando sconci come l’abolizione dell’art 18 o le folli spese militari per F35 e altro. Il vostro giornaletto dopo aver inghiottito decine di milioni di euro pubblici e’ fallito miseramente mettendo sulla strada chi ci lavorava.
      A fronte di questi disastri l’unica cosa che sai fare e’ raccontare le barzellette di regime – non credi che gli italiani a partire dalla Sicilia tra qualche settimana non vi chiederanno conto della vostra incapacita’, disonesta’ e devastazioni?

      PS
      Sparendo vedo che lasciate spazio a qualcosa di piu’ utile almeno…
      http://m.livesicilia.it/2017/08/23/mancano-i-fondi-il-pd-vende-scarpe_881887/

      1. fonte Istat, censimento 2011
        comune di Ischia
        abitazioni totali 9456
        abitazioni occupate da residenti 7660

        Le abitazioni abusive sono conteggiate nelle abitazioni totali? dubito…molte saranno fuori dal conteggio

  2. Per chi cambia discorso perche’ non ha piu’ argomenti, vorrei chiudere con una facile profezia:
    1 Civati ha famiglia e prole da mantenere, ergo e’ necessario uno stipendio da parlamentare o assimilati
    2 Se si presenta da solo schianta. Ma il trucco e’ semplice: far credere ai gonzi che lui e’ l’ometto nuovo che sfidera’ i cattivoni del PD
    3 si passa poi al gioco delle 3 carte: Civati si allea con Orlando o altri, quest’altro si allea col PD il quale a sua insaputa si allea con la cosca di Alfano. Il gonzo e’ felice, Civati pure
    4 per le regionali non si Sa perche’ in questo momento il PD e’ la cosca perdente, ma ci si puo’ accordare dopo
    5 per le nazionali invece il gioco e’ lo stesso: si imbarcano spezzatini e fuoriusciti, e intanto questi si alleano col PD http://www.parmadaily.it/309236/la-sfida-dei-sindaci-sullasse-della-via-emilia-pizzarotti-sara-ospite-della-festa-del-pd-reggio-emilia/

    Non che avessi mai sperato davvero in una rottura vera tra i vari Civati, Bersani ecc con la ditta che li ha cresciuti e pasciuti per 20+ anni (a spese nostre)
    La mucca e’ nel giardino e questi ancora si allattano li’

  3. È successo ieri sera. Sappiamo già che le case crollate erano per la maggior parte abusive? Casa abusiva significa sempre fatta con criteri scadenti?
    Una casa non potrebbe essere debitamente autorizzata, ma poi venire costruita con materiali scadenti e dunque non essere abusiva?

    1. per un terremoto di quella entità non dovrebbero crollare nemmeno i pollai.
      a parte ciò, particolari condizioni topografiche e geologiche possono amplificare le sollecitazioni, ma non ti trasformano un sisma magnitudo 4 nel Big one della faglia di Sant’Andrea. Quindi, in ogni caso, si è costruito col culo, e ciò sta a significare, abusivismo o meno, che sono mancati i controlli.

      Inoltre: non ne sono certa, ma mi pare che l’ospedale abbia subito danni seri. E ciò non è assolutamente tollerabile

      Per quanto riguarda la situazione abusivismo a Ischia, ti segnalo questo

      “La strada ordinaria per le demolizioni è tutt’altro che semplice: negli ultimi 30 anni – ha sottolineato l’ingegnere Sandro Simoncini, docente di Urbanistica alla Sapienza di Roma – “sono state presentate 7.235 domande di condono, 4.4008 delle quali risultava ancora da evadere ad aprile dello scorso anni”. Gran parte di queste, poi, si riferiscono ad abusi “che non possono essere sanati e che quindi, qualora le istanze fossero esaminate, sfocerebbero in ordinanze di demolizione”.

      La situazione più estrema è quella del comune di Forio dove, secondo fonti locali le domande richieste di condono superano il numero delle abitazioni. E proprio a Forio, nel 2006, il cedimento di una palazzina (priva dell’autorizzazione a costruire) aveva provocato la morte di 4 persone. Nemmeno quella tragedia ha fatto scattare l’allarme su una situazione che nella scossa del 21 agosto ha trovato il tragico epilogo.”

      http://www.huffingtonpost.it/2017/08/22/ischia-nella-top-5-dellabusivismo-costiero-lallarme-inascoltato-di-legambiente-in-30-anni-7mila-domande-di-condono_a_23156691/

      (anche se fosse vero, i sindaci non diranno mai che c’è connessione fra abusivismo e crolli, sarebbe una ammissione di colpa)

      https://www.legambiente.it/sites/default/files/docs/maremonstrum_2017.pdf

      1. (Ischia è un territorio delicatissimo anche dal punto di vista del dissesto idrogeologico, e molte costruzioni sono state costruite in zone a rischio. E’ una bomba ad orologeria)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...