Meglio perdere in Sicilia (?)

Per il futuro di PD e 5 Stelle, meglio perdere in Sicilia

di Paolo Natale – glistatigenerali.com, 20 agosto 2017

Sappiamo ormai tutti che alle legislative del 2018 non vincerà nessuno, e il governo che si formerà sarà sostanzialmente frutto di difficili accordi di legislatura, per poter avere almeno una parvenza di maggioranza stabile, in grado di affrontare i mille problemi che attanagliano il paese. Se questo è l’orizzonte più prossimo, cerchiamo di immaginare la situazione ideale per le più importanti forze politiche, in grado di permettere a ciascuna di loro un vantaggio competitivo nel futuro, che forse diverrà più aperto a possibili vittorie di più ampio respiro.

Al Movimento 5 stelle non si può certo augurare – per il suo bene – una vittoria nelle elezioni siciliane di novembre. Con tutti i problemi che la regione si porta appresso, da decenni, il rischio per il movimento di Grillo è quello di dover fronteggiare una situazione così aggrovigliata che, al confronto, il governo della Capitale sembrerà una bazzecola. Per aumentare i propri consensi, molto meglio che ottengano un buon successo, così come nelle consultazioni politiche, ma senza essere costretti a governare. Dai banchi di opposizione avranno mano libera per denunciare le malefatte altrui, incrementando in tal modo le proprie fila di simpatizzanti.

Per il centro-destra, e in particolare per Forza Italia, una vittoria in Sicilia sarebbe al contrario di buon auspicio, un buon viatico per poter ben figurare anche nelle successive legislative, dove soprattutto la Lega darebbe un ottimo contributo di voti. È probabilmente questa l’occasione migliore per la coalizione di Berlusconi-Salvini-Meloni (se riuscirà a presentarsi abbastanza coesa) di riconquistare la fiducia degli italiani, perché le sue parole d’ordine, in un mondo pieno di paure e di incertezze, sarebbero ben accolte da molti elettori. Le ricette del centro-destra, condivisibili o meno, ridarebbero una qualche speranza di riuscire a fronteggiare i problemi dell’immigrazione crescente, della sicurezza in pericolo e della difficile ripresa economico-occupazionale. Che poi riescano realmente a cambiare le cose, è una cosa tutta da verificare, ma lo spazio per la loro proposta sicuramente esiste.

Per il Partito Democratico, infine, la situazione migliore sarebbe quella di perdere nettamente in Sicilia e di non essere costretto a governare (con qualche partner) alle successive politiche. Ci sarebbe in questo modo la possibilità, per il Pd, di iniziare una decisa ristrutturazione interna, di ripensare definitivamente ad una proposta programmatica precisa, con uno sguardo non soltanto contingente ma almeno di medio periodo, di fare chiarezza su quale idea della società hanno in mente per il nostro paese. Un periodo dunque di grandi confronti e discussioni interne, che questa volta deve risultare scevro da ripicche e conflittualità personalistiche. Inutile sottolinearlo di nuovo ma, a mio parere, per il bene della sinistra e del centro-sinistra, tutto questo non può avvenire senza le dimissioni di Renzi dalla guida del partito. O, almeno, senza un deciso ridimensionamento della sua figura e della sua supremazia nel Pd.

 

Annunci

4 comments

    1. E’ un po’ strana questa animosità.
      Se si esclude una formulazione un po’ ambigua riguardo all’eventuale successo del centrodestra, il resto è, nella mia lettura, condivisibile.
      Credo di aver già espresso il parere che non sarebbe auspicabile un successo del M5S in Sicilia. Che le castagne dal fuoco le tolga chi ce le ha gettate, se ne è capace.
      La Sicilia, ma in generale tutto il paese, non si salva dall’alto.
      Il M5S aveva iniziato bene accerchiando e assediando il potere attraverso le amministrazioni locali. Il salto alla politica parlamentare era forse inevitabile ma sta già rivelando le enormi difficoltà che si incontrano a sedersi a un tavolo con dei bari, con il pubblico sempre pronto, e istigato, a vedere solo gli errori di chi gioca pulito.
      Assumersi la responsabilità istituzionale di vertice della Sicilia mi pare roba da suicidi.
      In Sicilia il M5S farebbe bene a conquistare un paese e una città dopo l’altra, contrastando e svergognando le porcate dell’amministrazione regionale.
      Mi dirai che si possono fare entrambe le cose. Non lo so. Lo dirà il tempo.

      1. Ma il M5S e’ nato per la disperazione dei cittadini di fronte al disastro dei partiti e delle politiche mafiose, come farebbero a ritirarsi dicendo “no guarda tatticamente non ci conviene vincere, continuiamo a vivere nella merda…”

        E’ ovvio che sia a Roma che in Sicilia che in altre zone sistemare i bilanci zeppi di debiti e mettere in piedi un’amministrazione efficente dopo che i partiti le hanno riempite di parenti e mafiosi non sara’ facile – ma da qualche parte bisogna iniziare.

        Non e’ un caso se il M5S stravince in zone dove si e’ toccato il fondo e dove i partiti hanno lasciato disastro, rabbia e debiti – anche se ci sono delle eccezioni.

        Come si fa ad abbandonarli?! Non e’ umano

        1. Lungi da me l’idea di abbandonare gli sfortunati compatrioti siculi, peraltro non del tutto innocenti.
          Dico solo che le battaglie le combatti dove sai di vincerle e dove le vittorie sono relativamente rapide ed evidenti alla popolazione.
          Se conquisti un quartiere dopo l’altro, apportando miglioramenti alla vita degli abitanti, alla fine il sindaco e la giunta, di qualsiasi colore sia, sarà svuotata di quasi ogni potere reale e dovrà prenderne atto e arrendersi. Il percorso inverso mi pare molto più arduo, anche perché la gente si aspetta tutto e subito (vedi Roma) e il consenso che ti ha dato il potere temo non avrà la pazienza di sostenerti in un cammino estremamente lungo.
          Forse esiste una via di mezzo, ma non mi viene in mente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...