Se fossi…

Annunci

15 comments

    1. Direi che il titolo dell’articolo snatura il testo che mi pare neutro anche se non so come lo interpreti un bambino delle elementari. Si potrebbe quasi dire che è favorevole ai migranti e, citando l’intolleranza, “talvolta”, mi pare che non faccia fare bella figura agli intolleranti.
      Boh?

      1. Il fenomeno immigrazione ridotto a un luogo comune. La propaganda ci ha abituati alla parola clandestino, ma è inappropriata. Se lo trovassi in un libro di mia figlia, mi rifiuterei di farglielo adoperare. Segnalai anche quel testo di geografia ad un consiglio di classe, l’insegnante di musica rise e quella di storia e geografia si affrettò a dire che non lo aveva scelto lei e che lo avrebbe usato poco fornendo altro materiale.

        1. Credo dipenda anche dall’insegnante chiarire il testo.
          Comunque, sì, rileggendo (e grazie a un commento di Mentana in apertura di telegiornale) il testo è fuorviante perché non spiega che ci sono profughi che hanno diritto a chiedere asilo, migranti regolari e migranti che potranno essere regolarizzati.
          Se la cava con “molti” che però induce a pensare a “tutti”.

  1. Se fossi un italiano anche con una media cultura ma con senso pratico delle cose e capace di leggere al di là delle frasi dette e , soprattutto , in grado di controllare fra il detto e il fatto , avrei già da parecchio mandato affanculo Renzi , Berlusconi e le rispettive corti dei miracoli. E invece ce li ritroviamo ancora lì che dettano legge o quasi. Ergo………………………fate voi!!

    1. Ergo è la solita vecchia storia.
      La casa brucia, ma se salto dalla finestra il telone dei pompieri mi reggerà, non è che mi rompo una gamba? E poi fuori fa brutto tempo, mi becco una polmonite. E sono pure in mutande. Che figura ci faccio? E il televisore? E la lavatrice? E il quadro del nonno? Non è che entrano i ladri a portarmi via tutto? E …..

      1. è la vecchia storia, ma mi pare che tu e mario la leggiate ancora nei termini della prima repubblica, stile vecchia democrazia cristiana.

        secondo me, invece, sia berlusconi che renzi (senza contare i futuri aspiranti) nascono piuttosto da un desiderio escatologico, di salvare la capra e i cavoli (affidandoli a un lupo)

        non la vecchia, piccola borghesia (cit.) ma la nuova piccola borghesia.

          1. in effetti, anch’io devo spesso ricorrere al vocabolario per capire quello che ho scritto. 🙂

            detto questo, a partire da come berlusconi si è presentato, e per quel che ha rappresentato, ho avuto fin da subito l’impressione che stesse incarnando un modo di fare (raccontare) politica completamente opposto alla vecchia democrazia cristiana.

            in ogni caso, non credo che il nuovo piccolo borghese abbia paura di fare chissà quale salto della quaglia. anzi, questo salto lo vuole, e dico pure che…. lo capisco. siamo in una situazione senza uscita visibile, e allora cosa c’è di meglio che affidarsi a un magnate (vedi anche altre recenti elezioni), o male che vada a un sedicente rottamatore?
            (certo, quest’ultimo nasce democristiano, e ne porta anche qualche segno esteriore, ma si capisce che vorrebbe essere altro…)

            1. Adesso si capisce.
              Da Berlusconi in poi, ma con il precedente maestro di Craxi, mi pare che la politica sia diventata il palcoscenico della star di turno, cui il pubblico si è, più o meno a malavoglia, adeguato.
              Democrazia Cristiana e PCI, ma non solo, avevano, sì, dei volti pubblici (il mezzo mediatico è tuttavia molto cambiato da allora) ma prevaleva la “linea del partito”, mi pare ben riconoscibile, condivisibile o no che fosse. I “capi” potevano cambiare e anche, entro certi limiti, la linea politica senza che mutasse molto l’ideologia di fondo.
              Oggi mi pare che le ideologie siano praticamente scomparse e conta solo la capacità di affabulazione, l’imbonimento mediatico di sgomitanti cabarettisti che si pretendono grandi filodrammatici.
              In apparente, forse reale, mancanza di meglio, il pubblico si prende quel che passa il convento premiando oggi ieri Berlusca, poi Renzi, domani boh? Ma sempre i cosiddetti “volti alla ribalta”. Quelle che un tempo erano idee, oggi sono diventate copioni buoni per qualsiasi interprete. I fatti, ammesso che uno li sappia interpretare (e non pretendo di essere io), fanno un corso per conto loro. In fondo da Clint Eastwood applaudi l’ispettore Callaghan (chi lo apprezza) mica ti aspetti che l’attore venga a far pulizia della delinquenza nel tuo quartiere.

  2. Se fosse una persona seria, per una volta starebbe zitto.
    Che degli imbecilli facciano imbecillaggini è nell’ordine delle cose.
    Che un politico ne amplifichi le cretinate commentandole è solo segno di un’ansia di apparire degna di miglior causa e di miglior occasione.

      1. “Al posto del governo io non riconfermerei Visco”.
        Ho sentito ieri sera Orfini insistere sul fatto che il Parlamento ha il diritto e anche il dovere di esprimere un parere sul comportamento di Bankitalia.
        Leggo che la mozione del PD, con negoziati frenetici dell’ultimo minuto, è stata approvata alla Camera con “213 voti a favore, 97 contrari e 99 astenuti”. Dunque calma e gesso: non il Parlamento bensì una maggioranza parlamentare anche un tantino risicata ha “espresso il parere”.
        Le parole sono importanti, ha detto (più di) qualcuno.
        Ops! Mi sa che ho mosso un’accusa ingiusta. Leggo anche che Renzi, riguardo alla mozione, avrebbe affermato: “Io non c’entro niente”.
        Forse un’errore di trascrizione? Magari ha detto: “Io non centro niente”? Nel senso di “non ne faccio una di giusta”? Considerata l’umiltà del personaggio direi che l’ipotesi è da scartare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...