Per la stazione di Bologna

E troveremo una bambola, un diario
una valigia sventrata
una fotografia, una scarpa
Scavando troveremo ciò che fu
una vacanza una famiglia una piazza
E troveremo sangue
sparso, ignoto, mescolato.
Separeremo dalle loro pietre
ciò che era nostro
eppure anche quelle pietre
erano nostre, una volta
case, stazione, città.
E troveremo un cratere, una miccia
un’auto sbranata, una scheggia
una mano attenta separerà
ciò che uccise da ciò che ha ucciso.
E quando ci chiederanno di dimenticare
troveremo una bugia, un volto
di tradimento, una traccia
di nuovo ore e giorni scaveremo
anche se triste è il paese
dove la vita non è più di questo.

Stefano Benni

 

Annunci

162 comments

  1. A chi è incazzato , deluso , speranzoso. A chi si sta godendo le ferie e a chi per scelta o necessità è rimasto in città. A chi crede che la politica possa ancora risolvere i problemi del paese e chi, invece , non si fa più illusioni e ha riposto le speranze in un cassetto. A chi la pensa come te , abbastanza come te o in maniera totalmente diversa. A tutti : BUON FERRAGOSTO!!!!!

    1. Grazie.
      Comunque, con ardito volo plurilinguistico para-etimologico, io leggo nel Ferragosto l’invito a
      “Ferr a Ghost”, che vorrebbe essere “ferra il fantasma”. Dove il fantasma è quello famoso che si aggira(va) per l’Europa e ha decisamente bisogno di un’armatura per continuare a star su e reggere i colpi dell’avversa fortuna.

    2. Accetto volentieri, ultimamente la mia salute fa cilecca e vado e vengo dalle sale operatorie.
      Di auguri ne ho bisogno davvero e non solo a ferragosto.

      #abbracci

      1. Stendili tutti prima di permettere loro di stendere te.
        (Una ormai pluriennale frequentazione quasi quotidiana di ospedali, da familiare di degenti, mi induce a raccomandare di essere grati e collaborativi con il personale di ogni livello che ti tratta da persona ma di essere feroce con chi gioca a esercitare un suo meschino potere, pochi nella mia esperienza, ma da mordere e graffiare). Ho fiducia che saprai farlo.

  2. Dedicato a chi crede che in economia ci sia un pensiero unico e l’onere della prova spetti a tutti tranne che ai seminerio e boldrin.

    1. grazie dell’immagine.
      Infatti le loro ricette per risolvere i problemi sono molto lontane dalle mie.

      Detto questo per me hanno dei pregi:

      1) non hanno maschere e sono lontani dalla politica;
      2) hanno lucidita’ nell’analizzare i probliemi;
      3) la lora forma mentale è lontana dal mia, ma mi sembra utile

      1. p.s.
        nell’ultimo numero dell’espresso c’e’ un bel articolo sul rapporto degli italiani verso la stato e dello stato verso gli italiani.se lo trovero’ on line lo posto.

      2. Io mi convinco sempre più che sia arduo trovare delle falle nelle conclusioni di chi è rigoroso nello sviluppare le proprie tesi. Il problema mi pare stia sempre negli assunti alla base di questo o quel pensiero (quando è ‘scientifico’; lasciamo da parte i demagoghi).
        E poiché è quasi impossibile discutere degli assiomi del sistema che Tizio o Caio ha sposato il confronto risulta quasi sempre sterile, un dialogo tra sordi. Resta solo lo scontro. Leale e civile, quando possibile. E lo è sempre più raramente.

        1. Si puo’ essere vero, ma vivo in questa societa’ (anche se non condivido il suo modello).
          Cosa faccio ?

          Alla fine per informarmi preferisco (pur avendo le mie idee e non posso farle cambiare agli altri) cercare di capire il punto di vista degli altri se viene da persone come quelle viste sopra.

          Quindi leggo il manifesto, ma leggo anche seminerio o altri. certo evito come la peste qualsiasi discussione sui social o in tv. ormai è solo bar sport.

  3. Piccole riflessioni ferragostane ( in questo periodo per una precisa scelta di vita non mi muovo da casa). Come sapete non faccio più politica attiva e mi sono imposto di giudicare solo i fatti , non le chiacchiere , le illazioni , le promesse e quant’altro. In base a questo principio trovo abbastanza inutile scannarsi su posizioni governative che sono , al momento, solo pie intenzioni o , ancora peggio, prese di posizioni talvolta contrastanti fra i due partiti al governo. La domanda è : quali sono gli atti concreti ed esecutivi fin qui posti in essere dal governo? A mio parere siamo molto vicini allo zero se non per alcune cose magari ad effetto ( eliminazione dei vitalizi alla camera , inasprimento dei respingimenti profughi , e poco altro) ma sicuramente marginali. Detto che comincio a guardare con preoccupazione questo governo sempre più Lega-dipendente , aspetto di vedere cosa tirano fuori sui grandi temi dell’economia , della giustizia , dell’equità sociale etc. Penso che per fine anno potremo cominciare a fare il punto della situazione con tutti gli annessi e connessi. Non hanno molto tempo e lo sanno.

    1. Scrivo disordinatamente in un momento di stanchezza.
      In linea di principio condivido l’idea che per formulare giudizi sia sempre bene attendere fatti/atti.
      Quando, però, è possibile. Nel senso che quando i fatt/atti sono dannosi in misura insostenbiile allora l’attesa è autolesionista.
      Se un dente duole, uno non aspetta che dondoli troppo prima di recarsi dal dentista (sempre che possa permetterselo).
      Dunque, per quel che vale (e vale pochissimo ma non zero nel mio caso personale) uno fa bene a farsi delle idee al meglio dei dati disponibili, privilegiando il criterio di una prudenza eventualmente esagerata (e accettando le brutte figure se si dimostrerà nei fatti esagerata) piuttosto che attendere di avere tutti i dati quando tale attesa rischia di produrre effetti gravi e insanabili.

      Uno dei guai, credo, è che avendone viste un po’ di tutti i colori ed essendo rimasti, i più, vivi e con almeno un tozzo di pane sul desco (non importa se frutto del banco alimentare) non riusciamo a immaginare che le cose possano andare peggio di quanto abbiamo già sperimentato. Di qui un notevole fatalismo, temo.

  4. A proposito 2:

    oggi ho letto che ci sarebbe l’ipotesi di distogliere gli 80 euro (1000 euro annui) dalla busta paga di operai e impiegati a favore della FLAT TAX ….

    Come Superciuck: togliere ai poveri per dare ai ricchi!!!

    Saranno solo bla bla bla agostani, ma nel caso sarei proprio contento per quelli “de sinistra” che li hanno votati o ne sono stati complici! 🤣

    Nel caso, ho le bollicine in fresco.

    Nel frattempo, giaccioli e granite

    1. Rientrato l’allarme razzismo dopo che si è scoperto che erano figli annoiati di esponenti PD a tirare uova o pallini ad aria compressa ai passanti, una volta sgonfiata la bufala « ha stato Putin » sul condizionamento di 60 milioni di italiani al volere dello zar via trolls (https://infosannio.wordpress.com/2018/08/09/balle-bufale-patacche-fake-news-al-cubo/) , non rimane che l’ultima patacca del « rubate ai poveri per dare ai ricchi » ( cosa ampiamente sperimantata tra l’altro dai governi degli ultimi 30 ann) che ovviamente ha la consistenza di una scoreggia. Ma di quello ormai vivete: fatti zero, e vi nutrite di bufale inghiottendo bulicamente popcorn e gelati per poi rotolarvi nel vostro proprio vomito. Un brutto spettacolo…

    2. Naturalmente il verbo ‘togliere’ o ‘distogliere’ è di quelli che si prestano alla propaganda più strumentale.
      Per sapere quanto la Flat Tax (che considero comunque una troiata) svantaggi eventualmente, e di quanto, i redditi medio bassi bisognerebbe dare un’occhiata alle aliquote fiscali e agli scaglioni di reddito oggi esistenti.

      Credo che i “poveri”, diciamo meglio gli ‘”incapienti” non siano toccati dalla manovra, se ci sarà, così come non hanno avuto alcun beneficio dagli 80 euro renziani.

      Poi, sì, la Flat Tax avvantaggerà enormemente i ricchi a spese della fiscalità generale (quindi anche dei ‘poveri’ in termini di minori risorse loro destinate) giocando l’azzardo di attendersi che ciò rilanci economia, occupazione e dunque entrate fiscali. Il che mi sembra decisamente folle.

      Ho anche la sensazione che su Flat Tax e reddito di cittadinanza si giocherà la partita della caduta del governo che è sempre stata, secondo me, un retropensiero soprattutto della Lega, del tipo: governiamo insieme a M5S fin che non viene il momento buono per tornare alle urne stravincendo.

      Staremo a vedere.

      1. Ah si? E a chi sarebbero andati secondo te?
        Sempre a seminar parole svincolate dai fatti…

        A proposito: per il referendum avete sfrancicato le balle con “l’attentato alla costituzione” e ora che i grillioti (che sono al governo) parlano apertamente di “parlamento inutile e quindi da abolire” e bestialità simili, non ho visto lanciare alcuna piazza con la costituzione sul cuore (dove sono Zagrebelsky e i suoi compari?), organizzare fiaccolate e presidii….

        (Oggi Panebianco lo illustra meglio di me sul corsera.)

        Il che conferma la mia opinione, non troppo lusinghiera, su certe frange politiche e sullitalianomedio in generale.

        Vabbè… granite e ghiaccioli.

        1. Non varrebbe la pena di commentare ma visto che ho un momento di noia

          a) sugli 80 euro la chiave di lettura dovrebbe essere non che non siano andati a chi ne aveva bisogno ma non siano andati a chi ne aveva più bisogno. Offrire un mezz’etto di spaghetti in più a chi ne ha nel piatto solo mezz’etto è cosa buona e giusta. Ma offrire mezz’etto di spaghetti a chi nel piatto non ha nemmeno quello è cosa più buona e giusta. Si chiamano priorità. E alla fin fine forse uno dei compiti principali della politica è proprio individuarle e rispettarle. Poi, si sa, è facile confondere le priorità del paese con quelle elettorali del politico di turno al potere.

          b) una cosa è un’iniziativa legislativa di modifica della costituzione e altra cosa sono le sparate di Tizio o di Caio. Se dovessimo scendere in piazza ogni volta che qualcuno dice, dal nostro punto di vista, cazzate sarebbe una mobilitazione permanente. Per inciso: Zagrebelski (non l’unico) è persona le cui opinioni possono essere discutibili e discusse, ma è preparato e pacato nelle sue argomentazioni, alle quali su dovrebbe replicare, appunto, con argomentazioni, non provando a irriderlo come uno di una banda di ‘compari’.

          Va beh. Tempo perso.

          1. No, la vera domanda è :”sono serviti a dare un po’ di movimento all’ economia.” ?
            Anche se in minima parte si.
            Senza contare la prima misura veramente redistributiva (c’è sempre chi ne aveva più bisogno)

            Non confondere “Tizio o Caio” con i capi politico economico e amministrativo del Mov.

            Del tutto inutile è discuterne con chi sarebbe disposto a negare l’evidenza, soprattutto ora che le arrampicate sugli specchi si sprecano per giustificare il vostro governo.

            1. la vera domanda è :”sono serviti a dare un po’ di movimento all’ economia.” ?

              Quale economia?

              (vedere l’utilissimo grafico postato da Antonella sulle diverse scuole di pensiero economico)

        2. a gente che oltre una soglia di reddito. Se fossero andati a chi è sotto la soglia di povertà, avrebbe avuto senso.
          L’unica cosa da fare veramente era quella di rimodulare soglie di esenzione, sgravi, aliquote fiscali.
          Ma avrebbe fatto meno figo
          #chetelodicoafare

          Quanto a quello che fa o non fa la sinistra, esci dalla tua bolla e vedi che le cose vengono dette. Ma se continui a considerare sinistra il PD, siamo a posto. Soprattutto dopo che c’è chi fa queste sortite
          http://www.affaritaliani.it/affari-europei/elezioni-europee-2019casini-lancia-idea-alleanza-tra-pd-forza-italia-555632.html

          1. Gli ultimi sondaggi danno il PD tra il 12 e il 15%, Forza Italia al 5%. Dopo il disastro di Genova sono destinati a scendere ancora di più. Un’unione di disperati senza futuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...