Giornata internazionale della donna: 5 libri da leggere

Scaffali da leggere

Oggi è l’8 Marzo, data in cui ricorre la giornata internazionale della donna, istituita per celebrare le conquiste sociali e politiche fatte dalle donne in questi anni. Sicuramente sulla questione diritti sono stati fatti degli enormi passi avanti, tuttavia siamo ancora lontani dall’effettiva parità tra uomo e donna, per questo voglio consigliarvi 5 titoli scritti da donne e che parlano di donne, per riflettere sulle conquiste ottenute e sulle lotte che ancora oggi è necessario portare avanti.

Non potevo non partire che consigliandovi Manuale per ragazze rivoluzionarie di Giulia Blasi, una vera e propria guida ai temi caldi del femminismo: dal patriarcato al sessismo, dalla questione linguistica al concetto di bellezza fino ad arrivare al fondamentale capitolo Feminist FAQs, nel quale Giulia mette insieme domande e risposte alle obiezioni e ai luoghi comuni riguardanti il movimento femminista.

Il secondo libro è una graphic novel che attraverso…

View original post 239 altre parole

738 comments

  1. E un oratore domandò: Parlaci della Libertà.
    Ed egli rispose:

    Alle porte della città e accanto al focolare, io vi ho veduto prosternarvi e adorare la vostra libertà.
    Anche gli schiavi si umiliano davanti al tiranno e lo lodano anche quando li ammazza.
    Ahimè, nel boschetto del tempio e all’ombra della cittadella ho visto i più liberi tra voi indossare la loro libertà come un giogo ed un ceppo.
    E il mio cuore sanguinava: perché non potrete essere liberi finché perfino il desiderio di cercare la libertà non vi sembri una briglia, e non avrete cessato di parlarne come di una meta e un compimento.
    Sarete liberi, infatti, non quando i vostri giorni saranno privi di ansie e le notti senza un bisogno o una pena,
    Ma quando queste cose vi stringeranno come una cintura e saprete innalzarvi al di sopra di esse nudi e sciolti.

    Ma come potrete innalzarvi oltre i giorni e le notti se non rompendo le catene che all’alba della vostra comprensione avete stretto intorno allo zenit di essa?
    In verità, ciò che chiamate libertà è la più resistente di tali catene, benché i suoi anelli brillino al sole e abbaglino i vostri occhi.
    E che cosa volete eliminare per essere liberi se non brandelli di voi stessi?
    Se è una legge ingiusta che volete abolire, l’avete scritta sulla fronte con le vostre mani.
    Non la potete cancellare, né bruciando i vostri libri di diritto, né lavando le fronti dei giudici, anche versandovi su il mare.
    E se è un despota che volete deporre, badate prima a distruggerne il trono eretto in voi.
    Perché un tiranno come può governare uomini liberi e orgogliosi se non tiranneggiando la loro libertà e calpestando il loro orgoglio?
    E se è una noia che volete scacciare, essa fu scelta da voi più che imposta dagli altri.
    E se è un timore che volete fugare, la sua sede è nell’animo vostro, non nella mano di chi temete.
    In verità, tutte le cose muovono dentro il vostro essere costantemente allacciate, quelle desiderate e le temute, le ripugnanti e le amate, le perseguite e quelle che vorreste evitare.
    Esse muovono in voi come ombre e luci in stretto accoppiamento.
    E quando l’ombra svanisce e non è più, la luce che indugia diventa un’ombra per un’altra luce.
    Così la vostra libertà, appena perde le catene, diventa essa stessa la catena per una maggiore libertà.

      1. Era un po’ di tempo che insomma non vedevo così tanta gente partecipare a incontri, piccoli e grandi, su temi come lavoro e ambiente. In qualche modo le sardine hanno acceso un interruttore. Non so dire come finiranno queste elezioni regionali, ma qualcosa comunque si sta muovendo. Da parte mia sto seguendo in maniera particolare la lista di ellj schlein (una donna in gamba).

Rispondi a Sundance Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...