412 comments

    1. mi limito per questo a una domanda stupida da ignorante:
      ma gli interventi di batteria li decidi tutti tu? oppure hai un programma dove metti, che so, ‘stile bill bruford’ e questo parte??

      comunque: ammirazione sconfinata. parte già per chiunque sappia suonare un po’ alla meglio, figuriamoci per chi pure compone……

      1. A proposito della batteria. Se parti da zero (senza materiale accumulato) e’ possibile scegliere uno stile e poi puoi modificare. Nel mio caso specifico ho cominciato a suonare da solo una trentina d’ anni fa per cui ho accumulato un bel po’ di materiale per cui uso loops and patterns. Nel tuo caso specifico l’ idea era di creare lo stesso contrasto (che mi ha influenzato per lungo tempo) tra melodia e ritmo che Gilles adopera “In the wake of Poseidon”. Il mio rapporto con la musica e’ identico a quello che ho con la scrittura. Da ragazzo/giovane un mucchio di persone mi spingevano a scrivere “un libro” e la mia risposta era che chi ha veramente “letto” non osa scrivere, lo stesso vale per la musica. Il tuo pezzo, almeno per me, e’ una citazione (di idee, non copia) di un misto Satie/King Crimson/Celtic con un pizzico di Mclaughin acustico. Grato per la “gratitudine”, e’ la massima ricompensa per chi suona (e scrive).

          1. no, che c’entra, le influenze sono obbligatorie 🙂
            e poi la batteria di giles in in the wake (e in the court) è stata una delle mie esperienze di ascolto più belle.

        1. Anche io fui invitata a “scrivere” e la mia risposta fu la stessa di Boka. (in più ci aggiunsi anche un “ars longa vita brevis” tanto per tirarmela un po’). Fui accusata di superbia.

          #eallora?

    2. non osavo dire niente… poi heiner ha rotto il ghiaccio… penso che un grazie sia il migliore commento, il grazie è esteso all’incontro e all’amicizia e etc etc…
      sul pezzo, dato che sono un ignorante al cubo non esprimo cose tecniche ma come per i quadri dico solo se mi piace o non mi dice niente… mi piace… grazie

  1. ho capito che tutti siamo in attesa del proprio “pezzo” ma siete svaniti tutti… ma maremma bona i progetto è a lungo termine non è mica nino d’angelo…

  2. Progetto lungo termine. Un “pezzo” per ogni transiberiano. Specchi che (si spera) riflettono cio’ che sento e quello che credo sia riflesso nello specchio. Questo e’ l’unico “spazio” dove sono riuscito a vincere la mia vocazione al silenzio. Spero perdonerete se ne approfitto. Miei carissimi dodos.

    PS L’ ordine di pubblicazione e’ casuale…

        1. Io non avendo mai saputo chi sono e che cavolo ci faccio qui (nel senso del pianeta non del blog) lascio fare a Boka, basta che si ricordi che sono una dama di molte primavere (cit)

          #honkytonkwoman

    1. Caro Sun , ti meravigli ancora ? L’Italia è maestra nell’aggirare le leggi o usarle in maniera fraudolenta a proprio uso e consumo ( vedi dipendenti in cassa integrazione ma richiamati al lavoro a spese dello stato). Che dire? Nessun governo di nessun colore politico è mai riuscito ad arginare il problema. Eppure basterebbe aumentare i controlli in maniera sistematica ma nessuno lo fa. Perchè?

    1. al di là della risata immediata (grazie) … un po’ di tristezza per la quantità di posizioni antimaschera, negazioniste ecc. che evidentemente mostrano un problema più profondo, dato che sono palesemente false, fondate sul nulla, eccetera.

      certamente puoi pure sostenere di non portare la mascherina, ma devi spiegare le ragioni. e prendertene quindi le responsabilità (in fondo boris johnson e gli svedesi questo hanno fatto… )
      se le ragioni sono che non hai visto nessuno in terapia intensiva… mah. eppure non stiamo parlando di due dementi che ovviamente esistono in tutte le società e in tutte le latitudini. oppure sì, non so. boh.

      1. Mattarella ha richiamato il Paese alla responsabilità, spingendo sull’utilizzo delle mascherine laddove necessario perché “libertà non è far ammalare gli altri”.

        stiamo finendo quelli del secolo scorso… poi non ci sarà più nessuno a dire cose sensate…

      2. Alcuni non portano la mascherina perchè ritengono non ci sia pericolo, ma di quelli che non la portano perchè ritengono di essere giovani e forti che diciamo?

        1. L’ultima ca##ata di stamattina “:la mascherina è da femminucce” tanto per dire il livello di idiozia, c’è da rammaricarsi che il virus non sia selettivo e accoppi solo coloro che lo negano (a Berlino ci sarebbe stata una strage…)

          #covidioti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...