mobilitazione generale

Sciopero Sociale

di crvenazvezda76

Forse quella di oggi non è stata solo la prova generare del lungo ponte dell’Immacolata, come qualcuno si ostina a definire lo sciopero generale chiamato dalla Cgil. E forse non è stata solo la solita protesta, generica e isolata, contro il governo.

È stata una giornata di mobilitazione che ha visto centinaia di migliaia di persone scendere in piazza in tutta Italia per dire al governo che così non va. Manifestazioni dello “sciopero sociale” in oltre venti città e quella della Fiom a Milano, dove questi due mondi, apparentemente diversi, si sono incontrati e hanno iniziato a parlare. Disoccupati, studenti, lavoratori atipici, migranti, movimenti e metalmeccanici (ma non solo) nella stessa piazza. Già a Roma il 25 ottobre si è visto che si può fare.

Una piazza che chiede di cambiare davvero verso, non a colpi di tweet che cancellano diritti, ma di politiche che ci portino fuori da questa crisi, economica e sociale, rimettendo al centro la società e il lavoro. Sì, una piazza che è politica, ma, soprattutto, una piazza che chiede politiche.

WP_20141114_001105731806-fb706fca-0839-4548-bab7-528ed5d15c33corteo-fiom-milano-675125756726-d5b242ea-9d3b-4edf-bff6-c15b47c575ac