operai AST

Come mai, come mai, sempre in culo agli operai?

di crvenazvezda76

Prevedibile quanto successo ieri ai metalmeccanici della AST di Terni.
Il modo in cui Renzi ha accolto l’esito della manifestazione di sabato organizzata dalla CGIL non lasciava presagire nulla di buono. Troppo grande il messaggio politico di quella piazza per non dare una risposta decisa, tangibile e immediata che seguisse il suo roboante “Non mi farò fermare da una manifestazione”. Troppo chiara la volontà sua, del governo e dei suoi seguaci di non smuoversi dalle posizioni assunte nel decreto lavoro. E poi le dichiarazioni della Picierno, che sembra non avere idea del funzionamento del sindacato. Nozioni superflue, se devi sparare contro come un Brunetta qualunque.

Ora sono curioso di sentire le dichiarazioni dei dirigenti Pd che sabato hanno fatto la passarella a Roma, e di vedere cosa faranno poi in Parlamento, quando si tornerà a discutere di lavoro.
Certo… non bisogna essere maghi per prevedere un legnoso “Forte indignazione per ciò che è avvenuto oggi a Roma” e un compìto “Votiamo la delega per responsabilità verso il partito”. Chissà se mi sbaglio…

Cambiano i governi, ma il trattamento riservato alla piazza non cambia: la cura del manganello non passa mai di moda.