Indebitati con la Terra

di Barbara G.

Provate ad immaginare se, ogni mese, voi spendeste il 70% in più del vostro stipendio, tredicesima e quattordicesima comprese.

Potreste reggere qualche mese, poi comincerebbero a pignorarvi l’auto, la TV…

Ecco, il pianeta Terra non può pignorarci l’auto. O lo smartphone i-minchia. Magari, potesse…

Ecco, oggi noi abbiamo finito di consumare ciò che la Terra è in grado di rigenerare nell’arco dell’anno. E cominciamo a vivere andando “in prestito” di ciò che non si può rigenerare, e che quindi non potremo tecnicamente restituire.

Riporto qui un grafico relativo all’andamento negli anno del cosiddetto “Earth overshoot day”

Faccio una considerazione: la data calcolata è un valore globale. Come siamo messi noi in Italia? Malissimo. Se fossero tutti come noi, ogni anno servirebbero 2,6 pianeti come la Terra.

Riporto qui qualche articolo sul tema, e il link al sito dell’organizzazione internazionale che si occupa di queste tematiche. Meditate, gente…

https://oggiscienza.it/2018/08/01/earth-overshoot-day-2018/

https://www.overshootday.org/

 

Annunci

17 comments

  1. Oggi repubblica propone un articolo sui laureati del sud che se ne vanno. È a pagamento. Di recente sono stata in un paese nella provincia di Foggia, lì vi sono molti giovani che frequentano l’università anche in Nord d’Italia. Una cosa hanno in comune: se ne vogliono andare.

  2. https://ugobardi.blogspot.com/2018/07/la-credenza-pericolosa-per-cui-una.html

    Per quanto potrebbe essere imminente un progetto su larga scala di geoingegneria, ciò che complica un dibattito serio sulla materia è la narrativa perpetuata, sui media e online, secondo la quale la geoingegneria sarebbe un modo per “risolvere”, “sistemare” o “fermare” il cambiamento climatico.

    E’ probabile che i lettori trovino titoli come “Gli scienziati suggeriscono che un gigantesco scudo solare in cielo possa risolvere il riscaldamento globale” e “Soluzioni forzate per il cambiamento climatico, dagli scudi solari alla ripulitura dell’aria” su siti mainstream come CNN e The Guardian allo stesso modo in cui li possono trovare nei soliti blog di consapevolezza ambientale come Inhabitat (“5 modi folli di fermare il cambiamento climatico con la geoingeneria”). Anche comunicati stampa come “Il ‘cocktail di geoingegneria’ potrebbe salvare il clima?” sono amanti di questi termini salvifici

    “E’ la mancata accettazione la complessità del sistema; e il sistema comprende le persone”, mi ha detto recentemente Ehrenfeld mentre prendevamo un caffè. Per decenni, Ehrenfeld, che ora è in pensione, ha ricercato e promosso il concetto di sostenibilità. Ma per Ehrenfeld, dopo tutte le conferenze sul clima, tutte le tavole rotonde con le parti interessate, tutti i dibattiti sulle soluzioni alimentate dal mercato, le domande e le risposte di cui si è dibattuto non hanno mai messo in discussione il capitalismo, la civiltà e l’idea di progresso.

    Affrontare un problema così profondamente radicato come il riscaldamento globale, ha detto Ehrenfeld, richiederà che l’umanità affronti una domanda esistenziale che la geoingegneria da sola non può affrontare: siamo disposti a sacrificare la crescita per garantire la sopravvivenza della nostra specie?

    “In mancanza di disaccoppiamento della crescita dal progresso”, ha detto Ehrenfeld, “non affronteremo il cuore del problema”.

  3. Qualcuno dovrebbe cominciare a preoccuparsi della salute mentale del direttore di Repubblica, “dalla propaganda russa 1500 tweet per Lega e M5S”.
    Cioè, bastano 1500 tweet per vincere le elezioni, mica sono la legge Fornero, la brutta scuola e il jobs act che fanno perdere le elezioni e ridurre il PD e i sinistrati a una bocciofila.
    No, ha stato Putin.
    Gombloddo!1!0!1!
    Skantaloh!1!0!1!

    1. Sei sempre il solito fanatico!
      L’articolo dice che i tweet sarebbero almeno 1.500.
      Nella realtà potrebbero anche essere 1,600 o addirittura 1.700!
      (suddivisi fifty-fifty rispettivamente a favore di M5S e Lega?)

      1. Oh magari hanno lasciato anche qualche commento su fb… teribbbili questi russi. Ormai i cavalli dei cosacchi sguazzano nelle fontane di Roma e del Vaticano…

        🤣🤣🤣

    1. la ragione per cui, stante la situazione attuale, i fascisti hanno la strada spalancata.

      tragedia (farsa) del liberismo (2% in italia) nell’interpretazione del berlusconismo

      tragedia (farsa) della sinistra (altro 2%) nell’interpretazione del grillismo.

  4. Esemplare retata antimafia dei carabinieri questa mattina a Messina. Ai ferri sono finiti esponenti legati al clan Genovese, ex parlamentare del PD condannato per associazione mafiosa e poi passato a Forza Italia. Stesso percorso per i malavitosi arrestati oggi, a testimonianza della saldatura dei clan mafiosi di PD e Forza Italia in Sicilia.

    http://www.strettoweb.com/foto/2018/01/messina-forza-italia-genovese/652709/

    E con questi criminali voi sinistrati vorreste proporre un’alternativa al governo del cambiamento?

        1. Ricordati di Mani Pulite e di quanto poco sia cambiato dopo la scomparsa per via giudiziaria di una classe digerente.

          OK, il M5S non è certo Berlusconi, ma Salvini qualcosa ha imparato da quella retorica. E i due sono compagni di governo. OK, di nuovo, per una scelta che il M5S ha ritenuto obbligata e che ha provato a blindare con un ‘contratto’. Ma in politica non volant solo i verba, ma pure gli scripta. Speriamo bene.

          1. Finora del M5S nessuno è mai stato neanche accusato di aver rubato un euro di soldi pubblici – vuol dire che il sistema di controllo funziona. Funziona perché chi entra nel movimento sa che la sua azione politica sarà giudicata per valori che vengono prima della gestione del danaro: coerenza, trasparenza, rispetto delle regole. Il velista sbattuto fuori è solo l’ultimo caso. Fassino ha lo stesso numero di assenze, ma manco lo scrivono sui giornali … figuriamoci l’espulsione!
            Sul fatto della Lega: se dovessero emergere responsabilità penali di qualunque ministro della Lega, compreso Salvini, in quel momento il m5s dovrebbe tenerne conto. Ma chiedere di rispondere a lui dei furti di Bossi è un po’ come a chiedere a Renzi dei finanziamenti sovietici del PCI. A meno che si dimostri che Renzi si intascava pure quelli ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...